Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 22 ottobre 2015

Questo blog (non ufficiale!) è dedicato al festival di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge tutti gli anni in agosto a Senigallia - Riviera Adriatica.
Reportages, news, programmi, personaggi, racconti, appuntamenti e pensieri sparsi con un unico comune denominatore:
il (mio) Summer Jamboree!
Google
 

giovedì 3 aprile 2008

“Rockin’ in Italy”: la sigla dell’edizione 2008 del Summer Jamboree!

Si intitola “Rockin’ in Italy” la sigla dell’edizione 2008 del “Summer Jamboree”, Festival di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50 che si svolge a Senigallia dal 16 al 24 agosto e ha già sfoderato una delle sue grandi carte: l’esclusiva italiana del "Farewell Tour" degli Stray Cats il 22 agosto.

If you want a holiday far away from skies of grey, there’s a place where you should be, it’s the Summer Jamboree
(Se lontano da cieli grigi la vacanza vuoi passare, è al Summer Jamboree che di sicuro devi andare).

“Rockin’ in Italy”! Anche quest’anno il “Summer Jamboree” ha la sua sigla ufficiale, la canzone che caratterizzerà l’edizione numero 9 della grandiosa baldoria estiva più attesa dagli appassionati di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50, prevista dal 16 al 24 agosto a Senigallia.
Basta cliccare sul juke-box sempre disponibile sul sito ufficiale del “Summer Jamboree” (
www.summerjamboree.com) per ascoltare la swingante sigla 2008 del Festival dal titolo “Rockin’ in Italy”.


L’autore è Robert Austin, ballerino inglese professionista, coreografo e docente di Lindy Hop che insieme alla moglie Claire, meglio nota al pubblico come dj Voodoo Doll sono frequentatori fedelissimi del “Summer Jamboree”.
Tra le coreografie firmate da Austin ci sono anche quelle per video pop di "A Little Less Conversation" di Elvis vs JXL e la altrettanto famosa "Murder On The Dance Floor" di Sophie Ellis Bextor.

Proprio a Senigallia l’anno scorso, Austin ha avuto l’ispirazione per il pezzo: "Me ne stavo rilassato al sole sulla spiaggia di Senigallia a festival concluso e strimpellavo il mio ukulele, quando ha iniziato a girarmi in testa questa melodia" – racconta lo stesso autore Robert Austin - "Aveva un “Summer feeling” davvero formidabile e parola dopo parola, nel giro di un’ora, è saltata fuori questa canzone. Mi sono detto che sembrava perfetta per il Summer Jamboree!"

Quella stessa sera, Robert Austin armato di ukulele ha raggiunto il direttore artistico Angelo Di Liberto e davanti a moglie e figlie si è esibito in una sentita prima versione di “Rockin’ in Italy”. L’uditorio gradì e oggi quel pezzo è ufficialmente la sigla del “Summer Jamboree – 2008”.
Siccome però Austin si ritiene "non un granché come cantante", la versione ufficiale del Festival è stata affidata alla band britannica Ding Dong Daddios.

"Quando sono rientrato in Inghilterra" – continua Austin – "ho contattato la swing band dei Ding Dong Daddios che ha adorato la canzone e ha deciso di entrare subito in studio per registrarla. Adesso sono elettrizzato e non vedo l’ora di tornare a Summer Jamboree anche per sentire la mia canzone sulla sabbia!" esulta il coreografo londinese.

I Ding Dong Daddios (UK) sono una band di jump jive e swing formata da 5 elementi affiatatissimi e appassionatissimi di rock ballabile.
La loro versione di “Rockin’ in Italy” è coinvolgente e ammiccante con qualche citazione tra cui quella dell’Inno di Mameli.

Nessun commento:

Posta un commento