Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 22 ottobre 2015

Questo blog (non ufficiale!) è dedicato al festival di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge tutti gli anni in agosto a Senigallia - Riviera Adriatica.
Reportages, news, programmi, personaggi, racconti, appuntamenti e pensieri sparsi con un unico comune denominatore:
il (mio) Summer Jamboree!
Google
 

mercoledì 24 settembre 2008

il vostro SJ#9: Miss E.


Il Summer Jamboree è tutto un altro mondo... che non mi appartiene, questo è vero, ma che mi diverte un sacco!

Al Mascalzone i dj set cominciano a mezzogiorno e di conseguenza l'aperitivo diventa chilometrico sotto il sole cocente... alle sei di sera è molto probabile essere già belli che cotti :)

Omoni dai ciuffi imbrillantinati che non appena sentono un pezzo da quadriglia diventano agilissimi ballerini, acconciature perfette che vedevo nelle foto della nonna di quand'era giovane, decolté altissime che io non ho portato per paura di morire in piedi, bambini minuscoli con risvolti nei jeans più alti di loro e papà orgogliosi che si fanno fotografare coi loro piccoli ometti.

Accompagnata dall'uomo più bello di tutta Senigallia e non solo, con alcuni amici, venerdì ho visto gli Stray Cats e mi sono sentita piccolissima, grande il Foro Annonario, grande la gente, grandi loro. Storica la tipa che è salita sul palco e si è ammanettata ad un Setzer per nulla sorpreso... e poi dicono che le groupies nascono solo a partire dai 70s...! Ineguagliabile Slim Jim che suona in piedi per quasi due ore di concerto ed ha un'energia che non si capisce proprio da dove salti fuori... o forse si! Funambolico Rocker che, comecazzofa, suona il contrabbasso standogli sopra in equilibrio perfetto. Cheppalle le mie gambe che fanno giacomo giacomo perché sono debole. Che poi... tutte ste tipette prese da pin up... ma come fanno a stare ferme in piedi ad un concerto con le decolté?!?

Assuefatta alla versione dei Clash al Covo, mi sorprende I Fought the Law, mica me l'aspettavo!

Chissà perché quando la notte tocco il letto a Senigallia sono sempre distrutta... sarà la birra, sarà il sole o i chilometri a piedi?
Bello però... peccato solo non aver capito una mazza ai corsi di ballo :)!

Elisa a.k.a. Miss E.

2 commenti:

  1. ironica da morire verso le pinup tanto che mi sento chiamata in causa...quelle scarpe le indosso solo durante il Festival, l'eye liner lo metto storto e le forcine dei capelli le perdo per strada alla faccia della perfezione...ma schhh è un segreto!e cmq nemmeno io ho capito una mazza dei passi!

    RispondiElimina
  2. Credo ci siano ragazze che vivono 365 giorni l'anno abbracciando questo stile, ma credo anche che in una manifestazione del genere tante si vestano per apparire. Io le pin up le guardo a bocca aperta e mi piace da morire notare ogni piccolo particolare di acconciature, scarpe, vestiti...ma vengo da un altro ambiente e per il SJ ho pensato bene di rimanere me stessa ;)

    RispondiElimina