Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 22 ottobre 2015

Questo blog (non ufficiale!) è dedicato al festival di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge tutti gli anni in agosto a Senigallia - Riviera Adriatica.
Reportages, news, programmi, personaggi, racconti, appuntamenti e pensieri sparsi con un unico comune denominatore:
il (mio) Summer Jamboree!
Google
 

martedì 30 giugno 2009

il "popolo del Summer Jamboree" ritratto da Pippo Onorati

Se avete partecipato al primo appuntamento col "Waiting for Summer Jamboree" del 25 aprile 2009 alla Rotonda a Mare, sicuramente vi ricorderete che era stato allestito, sul soppalco alla sinistra dell'ingresso, un set fotografico con fondale e illuminazione professionale.
Il promotore dell'iniziativa era un fotografo romano già autore di diversi libri fotografici interamente dedicati ai ritratti: Pippo Onorati (del quale leggete una scheda a fondo post).

Gli scatti realizzati nella serata servivano come studio preliminare per un progetto di futura realizzazione; probabilmente qualcuno di voi si è fatto ritrarre in posa ed è curioso di vedere "com'è venuto"...
beh, eccovi accontentati! :-)



















Fotografie: © Pippo Onorati


Pippo Onorati

È fotografo, designer, regista e comunicatore. Dopo aver esercitato per anni il mestiere di giornalista (per la Repubblica, l’Unità, il Manifesto, Gambero Rosso, Arcigola Slow Food, il Salvagente, l’Asca), nel 1993 ha iniziato a collaborare con Oliviero Toscani e a lavorare con lui per Benetton, occupandosi del centro ricerche sulla comunicazione Fabrica, del mensile Colors e di progetti di comunicazione in tutto il mondo.

Nel 1998 fonda Mammanannapappacacca Factory, società di fotografia, video e design, e inizia la sua personale avventura nel campo delle arti creative. Ha realizzato mostre fotografiche, libri, cataloghi, calendari, pubblicità con, tra gli altri, Jovanotti, Rai, Mediaset, Mtv, Artè, Benetton, Nikon, Lavazza, Tim, Esperya, Ferrara Buskers Festival, Gambero Rosso, Comune di Siena, Comune di Ravello.

Tra i suoi ultimi lavori, la mostra fotografica “Salaria 113”, con i ritratti degli “abitanti” della facoltà di Scienze della comunicazione dell’università La Sapienza di Roma, in via Salaria 113 appunto, dove lui stesso insegna da due anni: studenti, professori, tecnici, personale, tutti esposti nello stesso luogo dove “vivono”, in occasione del Festival della Fotografia 2003 di Roma. È stata l’esibizione fotografica più visitata in Italia.

Nel 2004 ha realizzato i ritratti dei dipendenti Vodafone, oltre diecimila persone fotografate in tutta Italia avvalendosi di uno staff di collaboratori, in occasione dei 10 anni dalla “nascita” italiana dell’azienda, e il calendario del X Municipio di Roma, il più popoloso della capitale con oltre 200.000 residenti, con la collaborazione degli studenti del corso di Comunicazione visiva tenuto in via Salaria 113.

Nel gennaio 2005 ha ideato e realizzato “Ritratti. 100 anni di Italia attraverso volti, storie, testimonianze, ricordi dei lavoratori”, progetto culturale multimediale studiato con la Cgil per festeggiare il centenario della Confederazione, che si celebra nel 2006: una mostra fotografica itinerante, che accompagna le iniziative organizzate per i 100 anni della Cgil, un libro con i ritratti dei lavoratori affiancati dalle loro testimonianze, un Dvd con i racconti video, una serie di cortometraggi, un ciclo di documentari.

1 commento:

  1. Bellissimi questi tipi!
    Divertente manifestazione, soprattutto i ritratti fotografici mi sembrano il modo migliore per celebrare questo gruppo.

    RispondiElimina