Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 22 ottobre 2015

Questo blog (non ufficiale!) è dedicato al festival di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge tutti gli anni in agosto a Senigallia - Riviera Adriatica.
Reportages, news, programmi, personaggi, racconti, appuntamenti e pensieri sparsi con un unico comune denominatore:
il (mio) Summer Jamboree!
Google
 

venerdì 11 settembre 2009

il vostro SJ#10: Elisa a.k.a. Miss E.

Il mio Summer Jamboree #10

Finalmente arriva il 17 di agosto...
Lui questa settimana non lavora, ed io... beh, il giornale è in ferie e la mia tesi è tutta in testa, come sempre negli ultimi mesi.
Una valigia per le scarpe, che se anche poi non indosso è meglio portare, una valigia per i vestitini e le borsette e una borsa gigante per il viaggio...!
Quest'anno novità, si scende col "mio" adorato Capri...!! Quando arriva sotto casa, e vi assicuro che si sente già quando varca le porte della città, è così lucida e brillante che sembra un bijoux.
Non vedo l'ora di arrivare al Mascalzone, sedermi sui pouf in pelle bianchi che ti fanno appiccicare la pelle e bermi una birra ghiacciata con sottofondo di rock'n'roll.

Bastano poche ore e il mio desiderio si avvera!!! Stavolta è tutto nuovo, visto da un altro punto di vista, ma allo stesso tempo mi è familiare. Si riincontrano gli amici lasciati qualche giorno prima a Rosolina Mare, i ragazzi di Forli, Luca dei BrokenHeartsdaBologna. Becco Libero e ci si presenta finalmente di persona. Ci si conosce tutti... solo che qui a Senigallia le persone hanno un'aria diversa... tutti hanno quell'inusuale espressione felice e rilassata che lascia trasparire che anche loro non aspettavano altro come me! Il Jamboree ha una magia tutta particolare che trovi solo qui... e neanche tanto facilmente.... bisogna saperla scovare tra le persone che ci credono e che lo vivono nella sua vera essenza.

Tante volte quest'anno ho sentito di ragazzi delusi parlare della magia che non c'è più e che ha lasciato il posto alla commercialità di sedicenni e famigliole carnevalescamente vestiti alla Grease. Eh già, ci credo... può far male il cambiamento visto da chi ha sentito i primi vagiti di un Jamboree che oramai è conosciuto anche da chi è convinto che rock'n'roll significhi Elvis-punto-e-basta.

Ma vivere questi giorni come li ho vissuti io è impagabile. Pranzare "dai Vagabondi" con la pasta salsiccia e melanzane preparata amorevolmente da Graziano mentre Mizio e Gigio parlano di auto americane in vendita, questo si che è grande! Così come arrampicarsi col Capri per le stradine di Corinaldo per arrivare alla piazza con le mani che sudano freddo! Così come ritrovarsi con gli adorati amici di sempre a mangiare la pizza rossa con le birre al lato della strada che porta alla festa hawaiiana perchè tutti i ristoranti sono strapieni! E poi ballare a piedi nudi sulla sabbia sotto un cielo stellato mai visto! E stare fino a mattina alla Rotonda, dove tira sempre quello stramaledetto vento... e scoprire l'ultimo giorno che quella coppia di amici con cui si esce tutti i giorni sta nel nostro stesso albergo!! E Clem... forse un po' meno atomico del Get Rhythm ma pur sempre ottimo!

...E BALLARE!!! Questo si che è favoloso. Che poi lo so che chi fa boogie ci guarda storto ma chissenefrega... son così felice quest'anno di poter ballare al Jamboree... che sia Jive o meno, grazie a Mauro e ad Erika che quest'inverno ci hanno insegnato quegli stramaledetti passi che non ci volevano mai entrare nella testa!! E quindi... le cinque e mezza di mattina ballando al Mamamia!
E di Kitty Daisy and Lewis che si dice?...Ne ho sentite di tutti i colori poveri cristi... a me sono piaciuti, non si sentivano in spia poverini.. capita... e poi credo che tante cattiverie siano state dette per invidia.. siamo onesti.... chi non avrebbe voluto essere al loro posto, sul quel palco, con la loro fama, alla loro età? Ovvio che al primo sgarro esplode il putiferio!
E gli hamburger del Tex Mex... Dio solo sa quanto li abbia desiderati nonchè divorati, dopo la dieta forzata dell'anno scorso che me li ha crudelmente fatti intravedere da lontanissimo!!!
E il mio impagabile ventaglio rosso e bianco... carinissimo, che ho sbadatamente distrutto una sera tornata a casa, ma che Lui ha saputo aggiustare! E i Los Terribles con Leo che ci fa sempre morire dal ridere con niente!

Perchè tornare il sabato pomeriggio?! ...Lui lavora stasera e le cose belle si sa, durano trooppo poco!!!


Elisa a.k.a. Miss E.

6 commenti:

  1. Brava!!!
    Mi piace molto quello che hai scritto e come l'hai fatto.
    :)

    RispondiElimina
  2. Grazie! Mi fa veramente piacere il tuo commento ;)

    RispondiElimina
  3. sei sempre di più la mia giornalista preferita...brava eli...

    RispondiElimina
  4. Grazie Silvy!!! sai com'è....quando l'ispirazione merita, ne esce sempre qualcosa di carino ;)

    RispondiElimina
  5. Brava Elisa! Ti do pienamente ragione su tutto e specialmente sula considerazione dei gionavi 3 fratelli: l'invidia è una brutta cosa :) :) :)!

    RispondiElimina
  6. Grande Leo ;)...ed io ti ringrazio per avermi fatto scoprire i piaceri del Mai Tai proprio a Senigallia!!!Ah...e per la maglietta dei Los Terribles...carinissima...ce l'ho sempre addosso :-D

    RispondiElimina