Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 22 ottobre 2015

Questo blog (non ufficiale!) è dedicato al festival di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge tutti gli anni in agosto a Senigallia - Riviera Adriatica.
Reportages, news, programmi, personaggi, racconti, appuntamenti e pensieri sparsi con un unico comune denominatore:
il (mio) Summer Jamboree!
Google
 

giovedì 29 gennaio 2009

WINTER JAMBOREE #3 & WAITING FOR SUMMER JAMBOREE: il programma

Summer Jamboree Newsletter

WINTER JAMBOREE #3 & WAITING FOR SUMMER JAMBOREE!

Percorso tra musica, ballo, cinema e cultura dell'America anni '40 e '50 a Senigallia (Marche - AN), verso la celebrazione della X edizione del “Summer Jamboree”. Serata inaugurale a ingresso gratuito il 31 gennaio.

Dal 28 febbraio al 26 luglio, appuntamenti ogni ultimo fine settimana del mese con ospiti internazionali live e dj set tutti da ballare, stage e proiezioni cinematografiche.


Inizia il “Winter Jamboree #3 & Waiting for Summer Jamboree” a Senigallia (Marche - AN)!
Grande novità per gli appassionati di musica e cultura dell'America anni '40 e '50. Il 2009 sarà un anno da cerchiare in rosso sul calendario, perché regala non solo la X edizione del “Summer Jamboree”, il Festival più hot dell'estate italiana e nella top dei raduni dedicati al rock and roll in tutto il mondo, ma anche un lungo ricco percorso invernale e primaverile tra musica, ballo, cinema e cultura verso la celebrazione del decennale.
Dal 31 gennaio al 26 luglio, l'Associazione Culturale Summer Jamboree insieme al Comune di Senigallia propongono un appuntamento fisso ogni mese fino al prossimo attesissimo Summer Jamboree. Ogni ultimo fine settimana del mese fino a luglio sarà infatti caratterizzato dal rock and roll.

Si inizia con la serata inaugurale del “Winter Jamboree #3” sabato 31 gennaio alla Rotonda a Mare. Una festa a ingresso gratuito tra musica e ballo per scaldare le articolazioni della danza, che riaccenderà le luci della magnifica struttura sulla spiaggia di velluto a ritmo di rock and roll dalle 21 alle 03 del mattino. In questa serata si alterneranno in consolle la crew dei djs Gangbusters e dj Rocketeer.
Il “Winter Jamboree” inizierà poi ufficialmente nel fine settimana a cavallo tra febbraio e marzo, sabato 28 febbraio con il Big Hawaiian Party e il concerto di addio alle scene di una formazione indissolubilmente legata al Summer Jamboree, cioè I Belli di Waikiki.
Domenica 1° marzo con il Jivin' Ball sempre alla Rotonda a Mare.

Quella di sabato 28 febbraio è una grande festa per cui si preparano ad arrivare fan da tutta Europa in particolare dalla Germania. Dopo quasi 10 anni di musica insieme, Luky Linetti (voce, lapsteel e ukulele), Paolino Pesce (contrabbasso), Ato Kona (batteria) e Steve Mai Tai (chitarra, ukulele e voce) alias i Belli di Waikiki salutano le scene con un tour che si conclude proprio a Senigallia, dove sono considerati la “band di casa” sia dall'organizzazione che dal pubblico.
Ogni anno - racconta il direttore artistico del Festival, Angelo Di Liberto - mi sento rivolgere questa domanda al momento di preparare il cartellone: “Ma verranno i Belli di Waikiki?”. Questo dà la misura di quanto siano amati e di quanto negli anni abbiano saputo rinnovarsi. Sono la prima band di hawaiian style in Europa e non a caso arriveranno dalla Germania per ascoltarli live a Senigallia. Credo che il bel rapporto di crescita tra loro e il festival sia stato reciproco. Adesso il contrabbassista vola a Austin (Texas, USA) per amore e dunque è tempo di iniziare nuovi progetti o portare avanti quelli che già ognuno di loro ha, come i Los Terribles de Tijuana altrettanto noti a Senigallia. Dunque, anche se si tratta dell'ultimo concerto di questa formazione, non ci sarà alcuna malinconia. Sarà una serata di allegria e vera festa”.
Il sonoro applauso, i balli e la festa per i Belli di Waikiki andranno avanti dalle 21 alle 03 del mattino, con momenti di dj set affidati a un altro personaggio fedelissimo della “baldoria”, ovvero il dj tedesco Lemon Squeezer.
Altra chicca della serata è la suadente Hawaiian Dance con Viviana Del Rio in arrivo dal Cile.
Domenica 1° marzo invece, la baldoria inizia nel pomeriggio alle 16. La pista della Rotonda si riempie di ballerini Jive e di passi e coreografie dettate dal ritmo della selezione di dj At Crazy Record Hop in arrivo dai Paesi Bassi e poi dal live di Big Boy Bloater in arrivo dalla Gran Bretagna (dalle 17.30 alle 19). Un artista di coinvolgente blues jumpin' e r&b che sta facendo divertire Londra e dintorni con il suo “double whammy” groove e che arriverà anche in Italia grazie al “Winter Jamboree”. Si balla fino alle 20.30.

Nell'ultimo fine settimana di marzo, sabato 28 marzo e domenica 29, torna a Senigallia uno dei dj più amati dai fan e soprattutto dalle fan del “Summer Jamboree”, ovvero il francese dj J"Swing Jive"C. Il suo nome è indissolubilmente legato ai balli swing e jive che terranno infatti banco nella giornata di sabato 28 marzo. Si inizia con lo stage di "French Jive" con Jean Cristophe & Marie (Paris) dalle 15 alle 18 (costo 30 euro) e si prosegue a piede libero dalle 21 alle 03 con la selezione di dj J"Swing Jive"C e djs Wanton.
Domenica 29 marzo invece inizia il ciclo di proiezioni cinematografiche di approfondimento alla Piccola Fenice. Il primo film è “Ray”, pellicola del 2004 dedicata alla magnifica figura di Ray Charles. Inizio alle 21.15.


Nell'ultimo fine settimana di aprile inizia il conto alla rovescia ufficiale per la X edizione del Festival estivo, “Waiting for Summer Jamboree”!
Il percorso tra musica, ballo, cinema e cultura verso la celebrazione del decennale prosegue con un nuovo appuntamento alla Rotonda a Mare per sabato 25 aprile. Stavolta tocca ai djs The Two Moes dare il ritmo alla serata alternandosi dalle 21 alle 03 del mattino con il rockin' hillbilly bop, rockabilly e western swing live di Max Ammons (voce e chitarra), Bobby Vain (contrabbasso), Cosmic Serge (steel guitar) e Frank Dee (batteria e voce), ovvero The Starliters (ITA).
Domenica 26 aprile, gli appassionati di rock and roll e i cinefili possono ritrovarsi alla Piccola Fenice alle 21.15 per la proiezione di “Lontano dal Paradiso”, un melodramma di rara bellezza in stile anni '50 con produzione USA-Francia del 2002.
Serata dj set quella di sabato 30 maggio con Enry Sold Out e dj Buddy, sempre dalle 21 alle 03 del mattino alla Rotonda a Mare, mentre domenica 31 maggio alla Piccola Fenice tocca al film “Elvis”, pellicola del 2005 sulla storia del Re del R'n'R”.

Imperdibile l'appuntamento di giugno! Sabato 27 alla Rotonda una accoppiata live e dj set da urlo: le danze si aprono con l'espertissimo dj Memphis che lascia poi il palco live a The Bricats (GER), attesi già l'anno scorso ma che per un problema personale non riuscirono a partecipare al “Winter Jamboree”. La promessa di recuperarli era un debito con i fan. Ecco allora finalmente la scanzonata formazione tedesca protagonista della serata a colpi di swing o'billy, miscela divertente e divertita di swing e rockabilly, rhythm & blues, jive e armonie vocali per tutti i gusti.
Il film di domenica 28 giugno è un capolavoro dei fratelli Coen con una colonna sonora strepitosa: “Fratello dove Sei”.
Sempre più vicino il “Summer Jamboree” numero X, nell'ultimo fine settimana di baldoria “Waiting for”. Sabato 25 luglio, musica e ballo alla Rotonda a Mare fin dal pomeriggio. Dalle 15, stage gratuito di Shim Sham, divertente ballo di gruppo tipico degli anni Trenta, con Enry fino alle 17 e poi la regolare baldoria notturna dalle 21 alle 03 con dj Sandrino e dj Sleepy Gene.
Domenica 26 luglio, il ciclo di proiezioni alla Piccola Fenice si conclude con “Cry Baby”, esilarante cult movie ambientato nei 50's made in USA e uscito nel 1990. E poi, conto alla rovescia per il “Summer Jamboree #10”!

La III edizione del “Winter Jamboree”, Festival invernale di musica e cultura dell'America degli anni '40 e '50 è ideata dall'associazione “Summer Jamboree” e sostenuta dal Comune di Senigallia.
Info summerjamboree.com o 392.6968625


Prezzi
L'ingresso alla serata inaugurale del 31 gennaio è gratuito. L'ingresso ai concerti del 28 febbraio e di quello del 1° marzo è di 14 euro, mentre l'abbonamento alle due serate è ridotto a 24 euro. Le serate del 28 marzo, del 30 maggio e del 25 luglio hanno un ingresso di 10 euro. Gli appuntamenti di sabato 25 aprile e 27 giugno di 14 euro. Lo stage di French Jive del 28 marzo costa 30 euro. Tutte le proiezioni cinematografiche alla Piccola Fenice hanno un ingresso di 2 euro.

Associazione Culturale Summer Jamboree
Ufficio Stampa: Alessandro Piccinini Comunicazione
338.4169263 - 071.7922244
alessandro@summerjamboree.com



WINTER JAMBOREE #3 & WAITING FOR SUMMER JAMBOREE
SENIGALLIA (MARCHE - AN)
31 gennaio - 26 luglio 2009

IL PROGRAMMA

WINTER JAMBOREE #3
| Senigallia

Sabato 31 Gennaio
Serata Inaugurale con Musica e Ballo | Rotonda a Mare
21.00 - 22.30 DJs The Gangbusters ITA
22.30 - 24.00 DJ Rocketeer ITA
24.00 - 01.30 DJs The Gangbusters
01.30 - 03.00 DJ Rocketeer
Ingresso gratuito


Sabato 28 Febbraio
Big Hawaiian Party | Festa d’addio ai Belli di Waikiki | Rotonda a Mare
21.00 - 22.30 DJ Lemon Squeezer GER
22.30 - 23.00 I BELLI DI WAIKIKI ITA
23.00 - 23.30 Hawaiian Dance with VIVIANA DEL RIO (Cile)
23.30 - 00.30 DJ Lemon Squeezer
00.30 - 01.00 I BELLI DI WAIKIKI
01.00 - 01.30 DJ Lemon Squeezer
01.30 - 02.00 I BELLI DI WAIKIKI & Guests
02.00 - 03.00 DJ Lemon Squeezer)
Ingresso € 14,00


Domenica 1 Marzo
Jivin’ Ball | Rotonda a Mare
16.00 - 17.30 DJ At Crazy Record Hop NL
17.30 - 19.00 BIG BOY BLOATER UK
19.00 - 20.30 DJ At Crazy Record Hop
Ingresso € 14,00

Abbonamento alle due serate € 24,00


Sabato 28 Marzo
Musica e Ballo | Rotonda a Mare
15.00 - 18.00 Stage “French Jive” con Jean Cristophe & Marie (Paris)
Costo Stage € 30,00
21.00 - 22.30 DJ J”Swing Jive”C FRA
22.30 - 24.00 DJs Wanton ITA
24.00 - 01.30 DJ J”Swing Jive”C
01.30 - 03.00 DJs Wanton
Ingresso € 10,00


Domenica 29 Marzo
Cinema | La Piccola Fenice
21.15 Ray
La vita di Ray Charles | USA 2004
Ingresso € 2,00


WAITING FOR SUMMER JAMBOREE | Senigallia

Sabato 25 Aprile
Musica e Ballo | Rotonda a Mare
21.00 - 22.30 DJ The Two Moes ITA
22.30 - 23.15 THE STARLITERS ITA
23.15 - 24.00 DJ The Two Moes
24.00 - 00.45 THE STARLITERS
00.45 - 03.00 DJ The Two Moes
Ingresso € 14,00


Domenica 26 Aprile

Cinema | La Piccola Fenice
21.15 Lontano dal Paradiso
Un melodramma di rara bellezza in stile anni ‘50 | USA-Francia 2002
Ingresso € 2,00


Sabato 30 Maggio
Musica e Ballo | Rotonda a Mare
21.00 - 22.30 DJ Enry Sold Out ITA
22.30 - 24.00 DJ Buddy ITA
24.00 - 01.30 DJ Enry Sold Out
01.30 - 03.00 DJ Buddy
Ingresso € 10,00


Domenica 31 Maggio
Cinema | La Piccola Fenice
21.15 Elvis
La storia del Re del R’n’R | USA 2005 (TV)
Ingresso € 2,00


Sabato 27 Giugno
Musica e Ballo | Rotonda a Mare
21.00 - 22.30 DJ Memphis ITA
22.30 - 23.15 THE BRICATS GER
23.15 - 24.00 DJ Memphis
24.00 - 00.45 THE BRICATS
00.45 - 03.00 DJ Memphis
Ingresso € 14,00


Domenica 28 Giugno
Cinema all’aperto
21.30 Fratello dove Sei
Capolavoro dei fratelli Coen …a ritmo di Hillbilly | USA 2000
In caso di maltempo proiezione all’interno con aria condizionata
Ingresso gratuito



Sabato 25 Luglio
Musica e Ballo | Rotonda a Mare
15.00 - 17.00 Stage gratuito di Shim Sham con Enry
21.00 - 22.30 DJ Sandrino ITA
22.30 - 24.00 DJ Sleepy Gene ITA
24.00 - 01.30 DJ Sandrino
01.30 - 03.00 DJ Sleepy Gene
Ingresso € 10,00


Domenica 26 Luglio
Cinema all’aperto
21.30 Cry Baby
Esilarante cult movie ambientato nei 50’s | USA 1990
In caso di maltempo proiezione all’interno con aria condizionata
Ingresso gratuito

martedì 27 gennaio 2009

Cochi e Renato & Good Fellas: un gruppo vincente!

Cosa c'entrano Cochi e Renato con il Summer Jamboree? Niente! :-)
Cosa c'entrano i Good Fellas con il Summer Jamboree?

Beh... da anni sono una presenza fissa sul palco della manifestazione più Vintage d'Europa, suonando sia da soli che come supporter di star internazionali; li ricordiamo, ad esempio, la scorsa estate insieme a Little Rachel e nel 2007 insieme ai fantastici Teenagers.


Voglio allora condividere, con i lettori del blog, il reportage fotografico dello spettacolo "Una coppia infedele" di Cochi e Renato, andato in scena al Teatro Pergolesi di Jesi (AN) domenica 25 gennaio 2009.

Canon 450D + Tamron 17-50 F/2.8 XR Di II
1/60 - F2.8 - ISO400 @ 29 mm.

I Good Fellas hanno accompagnano l'inossidabile coppia di comici milanesi in ogni loro spettacolo teatrale, e grazie all'amico Fabrizio "Fabrais Bum Bum" ho avuto l'occasione di vivere lo spettacolo da dietro le quinte come fotografo di scena.
E' stata davvero un'esperienza unica!

Se ti va di vedere le foto dello spettacolo, clicca sul bottone e... buona visione! :-)



sabato 24 gennaio 2009

il Summer Jamboree su "L'Espresso": le scansioni

Ieri l'annuncio; oggi le scansioni...



Rockabilly in Italy: reportage de L'Espresso sul Summer Jamboree

Si intitola 'Rockabilly in Italy'. Otto pagine di reportage dal Summer Jamboree di Senigallia (Marche - AN) sul nuovo numero dell'Espresso in edicola (n.4 del 29 gennaio 2009). Dopo lo speciale di Magazzini Einstein andato in onda con diverse repliche a dicembre su Rai e RaiSat, anche il noto settimanale italiano di politica cultura e economia dedica un ampio servizio al Festival di musica e cultura dell'America anni '40 e '50 che ogni anno anima il litorale adriatico a ritmo di rock and roll.
Un imperdibile 'rito di metà agosto' raccontato da pagina 74 a pagina 81, firmato da Alberto Dentice e corredato da numerose foto di Giovanni Cocco. Il reportage annuncia anche l'imminente partenza del 'Winter Jamboree' dal 31 gennaio a fine marzo, una stagione invernale ricca di concerti e iniziative prima della baldoria estiva che quest'anno festeggia il decennale.
L'articolo disegna ambiente e motivazioni di un fenomeno culturale diffuso in tutto il mondo, ovvero il sogno dell'America anni Quaranta e Cinquanta, riproposto a Senigallia in quello che è uno dei tre appuntamenti del genere più importanti al mondo. Centinaia di concerti in diversi giorni di 'baldoria', con i musicisti più famosi del rock and roll in attività, alcuni in assoluta esclusiva come Jerry Lee Lewis nel 2007 o gli Stray Cats nell'edizione del 2008. Perché la musica 'è il collante principale che unisce la tribù dei ribelli senza pausa', osserva l'autore dell'articolo che poco dopo puntualizza anche 'ma è l'intero paesaggio sonoro stile American Graffiti a essa collegato che ogni volta si materializza nella cittadina marchigiana come in un film 3D, popolato da cloni piovuti dallo spazio tempo'.
Il Summer Jamboree 'riesce a calamitare in città la grande tribù dei rockabillies sparsi per il mondo. Un'umanità singolare e pittoresca assolutamente intergenerazionale e interclassista'. È 'un luogo della mente dove il tempo sembra essersi fermato per un attimo prima che il rock perdesse la sua innocenza'.
Per il direttore artistico Angelo Di Liberto, il Festival è sì baldoria ma anche importante momento di approfondimento culturale e storico, essendo 'quelli gli anni in cui la mano bianca e quella nera si unirono dando vita al rock and roll e al primo movimento interrazziale nonostante la segregazione in corso'. Il 'Summer Jamboree' è ideato e organizzato dall'associazione Summer Jamboree (diretta da Angelo Di Liberto, Andrea Celidoni, Alessandro Piccinini) e promosso dal Comune di Senigallia con la partecipazione della Provincia di Ancona e il contributo degli sponsor privati (Virgin Radio e Negroni Indipendent Label).

venerdì 23 gennaio 2009

Winter Jamboree 2009: ci siamo!

il Summer Jamboree su "L'Espresso"

...dietro suggerimento di Alessandro... ;-)

Sul sito de "L'Espresso" è on-line un servizio sul Summer Jamboree 2008; il reportage è anche sulla versione cartacea di questa settimana della rivista.
Riporto di seguito l'interessante articolo scritto da
Alberto Dentice, buona lettura!

Rockabilly in Italy
di Alberto Dentice

Ogni anno a Senigallia, sul litorale adriatico, arrivano da tutto il mondo gli appassionati dei ritmi che travolsero l'America nel dopoguerra. Un popolo di ballerini scatenati. Tra gonne larghe, camicie hawaiane e pantaloni a vita alta. Buick d'epoca ed emuli di Fonzie. Foulard e fiumi di birre.


Arrivano da ogni parte d'Italia, ma anche da Svezia, Inghilterra, Germania e perfino dal Giappone. Il rito si ripete ogni estate a metà agosto. Quando, in occasione del Summer Jamboree, il lungomare di Senigallia si riempie di ciuffi e brillantina, rudi sosia di Fonzie e procaci Betty Boop. Ma anche di appassionati Doc e semplici curiosi venuti a far baldoria e a danzare al ritmo travolgente del rockabilly, del western swing, del country rock e del rhythm'n'blues. La musica infatti è il collante principale che unisce la tribù dei ribelli senza pausa. E i concerti sono la principale attrazione. Il festival ne spara almeno un centinaio a ogni edizione, richiamando in servizio, dal tempo che fu, i musicisti più famosi rimasti sulla piazza.

Per dire: due anni fa il mitico Jerry Lee Lewis, l'estate scorsa gli Stray Cats, eroi eponimi del revival rockabilly anni '80. Ma non è solo la musica, è l'intero paesaggio sonoro stile American Graffiti a essa collegato che, ogni volta, si materializza nella cittadina marchigiana come un film in 3D, popolato di cloni piovuti dallo spazio tempo. O fuggiti dalle illustrazioni di Rockwell. Ogni cultore appassionato del genere finisce per assumere movenze e costumi dei propri modelli d'antan, curando ogni dettaglio con dedizione maniacale. Le ragazze ostentano gonne larghe a vita stretta, foulard e sneakers colorate. I ragazzi jeans con il risvolto e giubbotti di pelle. Oppure pantaloni a vita alta, bretelle e camicie hawaiane come quelle di Elvis, considerato ancora, dai più, la massima divinità dell'Olimpo rockabilly.

Un luogo della mente dove il tempo sembra essersi fermato un attimo prima che il rock perdesse la sua innocenza. Dove le lancette dell'orologio (ricordate 'Rock around the clock'?), girano eternamente all'indietro e la settimana è scandita da una girandola di feste, balli scatenati e sbronze madornali.

Vasco Rossi voleva una vita alla Steve McQueen? I rockabillies preferiscono rifugiarsi in un mondo che non c'è più: l'America degli anni Quaranta e Cinquanta con i suoi miti e i suoi riti. E per vivere questo sogno sono disposti a tutto. A spendere una fortuna per una Buick o una Cadillac d'epoca, meglio se modificata, a bruciare la paga settimanale per i vinili fruscianti di Eddie Cochran, Louis Jordan e Johnny Burnette, per un giubbotto, una spilla d'epoca, a volare negli Stati Uniti per comprare una chitarra vintage in uno dei tanti festival che alimentano questo indotto (concerti live, dj set, parrucchieri, stilisti, locali notturni, scuole di ballo, tattoo studios, carrozzieri specializzati, spettacoli new burlesque) sostenuto anche in rete attraverso centinaia di siti dedicati.

Il Summer Jamboree, in attesa del decennale (per informazioni consultate il sito www.summerjamboree.com), organizza tra il 31 gennaio e fine marzo anche un Winter Jamboree, una stagione invernale ricca di eventi. "Anche in questa occasione vorremmo mantenere alta la qualità della baldoria e insieme approfondire una cultura e un periodo storico importante in cui la mano nera e la mano bianca si unirono, dando vita al rock'n' roll e al primo movimento interrazziale in quegli anni di segregazioni", spiega il direttore artistico Angelo Di Liberto.

Ma è d'estate che il festival, uno dei tre appuntamenti più importanti del mondo per gli appassionati del genere, riesce a calamitare in città la grande tribù dei rockabillies sparsa per il mondo. Un'umanità singolare e pittoresca assolutamente intergenerazionale e interclassista, l'età varia tra i 16 e i sessant'anni. C'è la commessa, c'è l'idraulico, c'è lo studente, c'è la parrucchiera, ma anche l'avvocato, il chirurgo e l'affermato professionista. Mischiati al pubblico e alle decine di migliaia di fans in arrivo da tutto il mondo, si riconoscono Claudio Greg Gregori del duo Lillo & Greg, lo stilista Jack Romani (Guru - Miss Sixty), Renzo Arbore, da sempre un cultore degli anni '50, e un rockabilly ante-revival come Dario Salvatori, ospite abituale assieme alla sua Studebacker rossa del 1953 nel défilé delle auto storiche che si svolge sul lungomare. Oltre a essere un collezionista, Salvatori è un ballerino appassionato di lindy hop, la danza afro-americana, lanciata negli anni Trenta, quando bianchi e neri ad Harlem affollavano il Savoy ballroom dove si esibivano le grandi orchestre swing di Count Basie e Chick Web. Di recente il lindy hop (in omaggio a Charles Lindberg, detto Lindy e al suo leggendario balzo attraverso l'Atlantico) è tornato in auge grazie a Frankie Manning, il fantastico ballerino afro-americano che lo lanciò e che a novant'anni continua a danzare e a tenere stages per il mondo.

Sbaglia però chi pensa che il fenomeno coinvolga soltanto una irriducibile schiera di nostalgici in età pensionabile. L'esercito dei rockabilly vanta reclute giovani e appassionate come Jennifer, rocker romana in movimento perpetuo tra la capitale e Amsterdam con la sua band Kick 'em Jenny e titolare di un rinomato studio di tatuaggi, il Tattoo Lady, in pieno centro. Per Jenny, come per gran parte dei rockabillies della sua generazione, il Summer Jamboree è solo uno dei tanti festival che scandiscono una stagione fitta di appuntamenti. "Chi vuole scoprire il lato più selvaggio del rockabilly", raccomanda Jenny, "deve almeno una volta fare un salto al Rhythm Riot di Liverpool, al Green Bay nel Wiscounsin, all'Hi-Rockabilly in Spagna, oppure a Bedrock in Danimarca". Qui, a giugno, in una cava abbandonata si danno appuntamento centinaia di fuori di testa con le loro vecchie auto anni '40 e '50 customizzate (ossia modificate) per ingaggiare spericolate gare di velocità senza regole, ubriacarsi di whisky e birra (le droghe sono out) e ballare fino all'alba con il rock delle radici suonato dagli epigoni di Charlie Feathers, Johnny Burnette e Louis Jordan.

Paradossale, ma il fenomeno musicale più esplosivo del 2008, decollato dall'Inghilterra, sono stati proprio Kitty Daisy & Lewis, un trio di fratelli rockabilly che conquista con il candore e la grinta di un rock primordiale, molto anni Cinquanta, proiettato verso il futuro. Daisy ha 19 anni, la sorellina Kitty 14 e il fratello Lewis 17. E se volete farvi un'idea del putiferio che si è scatenato attorno a questo trio di teenagers, fate un salto su YouTube.

L'altro fenomeno legato al revival rockabilly è il new burlesque, lo spogliarello di origine vittoriana in frizzante stile rétro, diventato ingrediente fisso di ogni festival. Sull'onda del successo, al Micca Club di Roma, il primo in Italia a scommettere su questo genere, nel giro di appena tre anni è nata l'Accademia del Burlesque. I corsi, presi d'assalto da una carica di casalinghe e aspiranti Bettie Page, hanno registrato il tutto esaurito. Il primo show delle debuttanti è fissato per il 26 gennaio. E chissà che anche regine del new burlesque come Dita Von Teese e Miss Dirty non debbano cominciare a temere la concorrenza.

venerdì 9 gennaio 2009

il SJ di Guido Calamosca

Lui è di Senigallia ed è un fotografo davvero bravo.

Sfogliando le gallerie fotografiche dedicate al Summer Jamboree sugli spazi web di Guido Calamosca mi sono imbattuto in alcuni scatti davvero splendidi, che voglio condividere con gli altri appassionati della manifestazione più Vintage d'Europa.

Buona visione!













Fotografie: © Guido Calamosca

giovedì 8 gennaio 2009

"(my) Summer Jamboree" anche su Facebook

(my) Summer Jamboree è ora anche su Facebook.


E' nato il gruppo dedicato ai lettori dell'Unofficial Blog of The Hottest Rockin' Holiday on Earth; sei già un utente del social-network del momento? Iscriviti! :-)

sabato 3 gennaio 2009

Julia "Dynamite!" Pin Up 2008: tutte le foto!

Iniziamo il nuovo anno insieme a Julia...

Come promesso, dopo aver pubblicato la scansione dell'articolo sul #56 di "Dynamite!" (the world of Rock'n'Roll), ecco tutte le foto del servizio fotografico in stile Vintage realizzate alla splendida Julia "Dynamite!" Pin Up 2008 il 21 agosto scorso nella suggestiva location della Rotonda a Mare di Senigallia, in occasione del Summer Jamboree #9.

Quella che segue è una piccola selezione di scatti, il servizio completo è nelle mie gallerie su pbase; per vedere le foto clicca qui o sul bacio di Julia qui a fianco... ;-)



Canon EOS450D - Sigma 10-20 F4-5.6 EX DC HSM
1/200 - F14 - ISO200 @ 10 mm.