Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 22 ottobre 2015

Questo blog (non ufficiale!) è dedicato al festival di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge tutti gli anni in agosto a Senigallia - Riviera Adriatica.
Reportages, news, programmi, personaggi, racconti, appuntamenti e pensieri sparsi con un unico comune denominatore:
il (mio) Summer Jamboree!
Google
 

mercoledì 12 maggio 2010

CHUCK BERRY in esclusiva europea a Senigallia per il SUMMER JAMBOREE XI


SUMMER JAMBOREE XI
Festival Internazionale di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50.
31 luglio / 8 agosto 2010
Senigallia (Marche – AN)

Per l’undicesima edizione del festival accreditato tra i tre più grandi al mondo
IN ESCLUSIVA EUROPEA a Senigallia
il padre del Rock and Roll
CHUCK BERRY, con la sua band americana!
Venerdì 6 agosto 2010 – Foro Annonario





Chiamalo rock and roll, oppure Chuck Berry!
Il mitico cantante e chitarrista di Saint Louis, padre di pezzi come “Johnny B. Goode”, “Sweet Little Sixteen”, “Rock and Roll Music”, “Roll Over Beethoven”, sarà sul palco principale del “Summer Jamboree”, in esclusiva europea, il prossimo 6 agosto!

Inizia a svelarsi la line up artistica dell’XI edizione del Festival Internazionale di Musica e Cultura dell'America anni '40 e '50, quest'anno atteso dal 31 luglio all'8 agosto a Senigallia (Marche – AN).
Concerti live e djs set di artisti internazionali, festa in spiaggia, dopo-festival, decine di occasioni di ballo in stile, il più mercatino vintage d’Europa, sfilata di auto e moto d'epoca pre'65, Dance Camp e un'esplosione di altre iniziative per 9 giorni di baldoria e di immersione nel sogno americano anni Cinquanta.
La “hottest rockin' holiday on Earth” anticipata ai primi giorni di agosto non abbassa la temperatura artistica e si prepara ad infiammare gli animi degli appassionati con un'altra edizione degna della storia del Summer Jamboree. Ancora top secret il cartellone completo di artisti che animeranno la XI edizione del Festival, in arrivo da tutto il mondo e pronti a entusiasmare il pubblico di fedelissimi e di curiosi che contribuiscono a questo evento, diventato fenomeno di costume oltre che musicale, soggetto di tesi di laurea e diventato addirittura l'ambientazione di una storia a fumetti pubblicata l'anno scorso su Topolino.
Il big di questa XI edizione, in unica data europea, è dunque un pilastro del rock and roll.

Charles Edward Berry, alias Chuck Berry nato a Saint Louis e autore di pezzi fondamentali per la valigia di ogni vero rock and roll man, non poteva proprio mancare nel carnet stellare di artisti che dal 2000 danno credibilità e forza a questo sogno anni Cinquanta nato per scommessa e cresciuto per passione.
Dopo le esclusive degli ultimi anni con Jerry Lee Lewis, Bill Haley's Original Comets, The Teenagers, gli Stray Cats, Kitty, Daisy & Lewis e le dieci autentiche rock and roll stars anni Cinquanta Carl Mann, Dale Hawkins, Hayden Thompson, Johnny Powers, Marvin Rainwater, Roddy Jackson, Sleepy La Beef, Sonny Burgess, Sonny West e Ray Sharpe (che hanno dato vita all'evento del decennale nel 2009), l’esclusiva di Dita Von Teese alla prima sua esibizione pubblica in Italia, il giro di boa dell'XI edizione si fa sentire dunque con un'altra fantastica esclusiva europea.
Per alcuni, Chuck Berry ha inventato il rock and roll, per altri, anche se non fu lui a inventarlo, in ogni caso fu lui il suo primo autore e mito.
Nel 1955 esce “Maybellene” che schizza subito al numero 5 del classifica Billboard sorprendendo tutti. Berry è infatti il primo artista nero a conquistare un tale consenso e le vette della classifica del pubblico bianco. Chuck Berry riesce infatti a scrivere testi accattivanti per quelli che dall'epoca del rock and roll in poi si chiameranno i teenagers e a lanciare il nuovo fenomeno musicale e sociale pronto a deflagrare in tutto il mondo.
I più famosi sono “Johnny B. Goode”, “Sweet Little Sixteen”, “Rock and Roll Music”, “Roll Over Beethoven”. Nella sua musica, più che in quella di Presley, si realizza secondo alcuni la vera natura rivoluzionaria del rock and roll e più ancora l'incontro tra la mano bianca e la mano nera di cui parlava Alan Freed, tra la cultura degli adolescenti bianchi e quella dei neri, tra il country e il blues. Le sue canzoni parlano di adolescenti e libertà, di voglia di divertirsi, di ribellione e di spensieratezza. Insieme ai testi, furono poi il suo carisma sul palco con esibizioni travolgenti (celebre il suo passo dell'oca) e la sua capacità ritmica a segnare la rivoluzione del rock and roll.
Se vuoi dare un altro nome al rock and roll, puoi chiamarlo Chuck Berry”, disse John Lennon, uno dei tanti artisti d'oltreoceano che raccolsero l'eredità di Berry proponendo cover dei suoi pezzi in Europa negli anni in cui iniziava a farsi sentire il Beat. Sia i Beatles che i Rolling Stones, Keith Richards fra tutti, ripresero i suoi pezzi e persino i Beach Boys. Dopo un periodo in prigione (nel 1959 viene accusato e condannato a 2 anni di carcere), Berry torna a farsi sentire con altri pezzi ancora oggi popolarissimi tra cui "No Particular Place to Go”, “You Never Can Tell”, “Promised Land”.

Ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Summer Jamboree (diretta da Angelo Di Liberto, Andrea Celidoni, Alessandro Piccinini) il festival è promosso dal Comune di Senigallia con la partecipazione della Provincia di Ancona e Sistema Turistico della Marca Anconetana. Main sponsor UniCredit Banca di Roma.
Il “Summer Jamboree” nasce quasi per scommessa e oggi è uno dei principali appuntamenti dell’agenda estiva italiana, sicuramente il più grande e importante festival del genere in Europa, nonché tra i primi tre al mondo.

Costo del biglietto per l’ingresso al concerto euro 30 + 3 diritti di prevendita.
INFOLINE: 392.239.28.38 - www.summerjamboree.com

2 commenti:

  1. Grandissimi, di meglio non si poteva avere!!!
    Littleroby

    RispondiElimina
  2. Mio padre era suo fan, io sono suo fan, mio figlio è già suo fan...

    http://www.youtube.com/watch?v=YLiv_79UENk

    Non saranno i 500 chilometri che ci separano da Senigallia a fermarci!!!

    RispondiElimina