Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 22 ottobre 2015

Questo blog (non ufficiale!) è dedicato al festival di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge tutti gli anni in agosto a Senigallia - Riviera Adriatica.
Reportages, news, programmi, personaggi, racconti, appuntamenti e pensieri sparsi con un unico comune denominatore:
il (mio) Summer Jamboree!
Google
 

giovedì 23 settembre 2010

Corsi di ballo del Jamboree: serata di presentazione gratuita il 1° ottobre 2010

Jive, Lindy Hop, Boogie Woogie, Balboa, Tap Dance: il 1 ottobre 2010 la presentazione al Centro Sociale Saline

Jive, Lindy hop, Boogie Woogie, Balboa, Tap Dance. Cinque specialità da imparare per affrontare il lungo inverno e la primavera Jamboree, preludio della ormai mitica baldoria estiva del Festival Internazionale di Musica e Cultura dell’America anni 40 e 50 arrivato alla XII edizione. Venerdì 1 ottobre 2010, riprendono i corsi di ballo del “Summer Jamboree” a Senigallia, condotti da docente professionisti e campioni internazionali di specialità: Enrico Conti, Francesca Baldini, Diana Romano, Marco Ginevri.

La serata di presentazione (gratuita) si svolgerà venerdì 1 ottobre negli spazi del Centro Sociale “Le Saline” alle 21. Le lezioni, intese per principianti e per avanzati, aperte a tutti di tutte le età, avranno inizio nella settimana successiva e proseguiranno fino a maggio.
Il corso introdurrà a cinque specialità di danza rock and roll anni Quaranta e Cinquanta: Jive, Lindy hop, Boogie Woogie, Balboa, Tap Dance.

Quando si parla di Jive si fa riferimento a uno stile di danza in 4/4 che nasce intorno ai primi anni del 1940 nella comunità afroamericana. Si tratta di una vivace variazione del Jitterbug, una forma di danza Swing.
Precedente è il Lindy hop che nasce tra il 1920 e il 1930 nella vitale New York della nera Harlem. In quell’epoca di musica swing, il Lindy Hop fu un vero e proprio fenomeno di massa, richiamando nelle piste da ballo centinaia di ballerini bianchi e neri insieme, senza discriminazioni, per ascoltare le Big Band, le grandi orchestre e ballare. Negli anni successivi, il Lindy Hop rimase un esempio di integrazione culturale e insieme allo swing fu il primo fenomeno sociale trasversale nella storia degli Stati Uniti. È strutturato in 8 tempi e si balla prevalentemente in coppia, anche se esistono routine che prevedo passi in solo (solo steps).
Profondamente legato al contesto jazz e agli anni Venti è il Boogie Woogie che fa parte di quella cerchia di balli non strutturati, spontanei, derivati dalla mescolanza di più stili Charleston, Lindy Hop, Big Apple, Black Bottom e Swing, con profonde origini nelle radici storiche nella cultura afroamericana. È sicuramente il frutto di un lavoro collegiale a distanza. Molti musicisti hanno contribuito a caratterizzarlo, in diversi luoghi, in diversi tempi. Tutti in particolare legati al pianoforte.
Balboa è invece sia una forma di danza, sia il termine con cui oggi comunemente si indicano le danze che vengono dal sud della California diffuse tra il 1920 e 1930. Originariamente il Balboa era una forma di danza swing già nel 1915, che acquistò poi sempre maggior popolarità tra il 1930 e il 1940. Si balla in coppia, principalmente abbracciati e con i due corpi molto vicini e in connessione. L’arte del Balboa consiste nella sottile comunicazione tra i due partner attraverso continui e impercettibili cambi di peso durante la danza. Si balla in diversi tempi.
La Tap dance infine è un genere di danza che "scivola" nello strumento musicale a percussione e che di fatto in Italia è conosciuto come tip-tap. Il suo scopo principale è di "suonare" una linea ritmica, ’a cappella’ o integrata in una linea melodica.

Per info e contatti: 366.3932136 o ballo@summerjamboree.com

Nessun commento:

Posta un commento