Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 22 ottobre 2015

Questo blog (non ufficiale!) è dedicato al festival di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge tutti gli anni in agosto a Senigallia - Riviera Adriatica.
Reportages, news, programmi, personaggi, racconti, appuntamenti e pensieri sparsi con un unico comune denominatore:
il (mio) Summer Jamboree!
Google
 

sabato 31 luglio 2010

Summer Jamboree XI: si comincia!

Il countdown si è azzerato, oggi inizia il Summer Jamboree XI!

Nove giorni, un'immersione nel rock'n'roll degli anni d'oro che durerà fino all'8 agosto e che proporrà decine di concerti live e cento ore di musica gratis, di djs set, occasioni di ballo e spettacolo vintage fino a notte fonda.
Non ci sarà certo da annoiarsi... ;-)

E per celebrare la giornata, quale migliore sorpresa che ritrovarsi un'immagine scattata dal sottoscritto sulla copertina di una rivista?
E' infatti disponibile da oggi nelle edicole marchigiane "Corriere Proposte" di agosto, il mensile di cultura e turismo delle Marche, con (la mia) Julia in copertina!
(e stavolta ci sono anche i crediti!)

Allego le scansioni, augurando a tutti buon divertimento con la "hottest rockin' holiday on earth"; ci si risente... dopo il festival!!



venerdì 30 luglio 2010

Il Summer Jamboree 2010 in diretta radiofonica, satellitare, televisiva e web

Il Summer Jamboree 2010 in diretta radiofonica, satellitare, televisiva e web grazie alla collaborazione con Gallica Multimedial, media partner. Si rinnova la collaborazione tra il Festival Internazionale di Musica e Cultura dell'America anni '40 e '50 arrivato alla sua XI edizione a Senigallia dal 31 luglio all'8 agosto e il gruppo di produzione multimediale nato proprio a Senigallia nel 1990.

I canali radiofonici, televisivi, satellitari e web di Gallica seguiranno il Summer Jamboree rilanciando l'evento a livello locale, nazionale e internazionale per tutta la sua durata. Dal 31 luglio all'8 agosto, ci saranno continui collegamenti radiofonici sulle cinque emittenti del gruppo (Radio Arancia, Radio LatteMiele Marche, Radio Conero, Radio Velluto e Radio Città Pesaro), in diretta dalla "hottest rockin holiday on earth" per tutta la giornata, oltre a servizi speciali all'interno dei GR. Inoltre, per il terzo anno consecutivo, Gallica si occuperà della regia video degli appuntamenti musicali al Foro Annonario, materiale immediatamente visibile sui mega schermo a led di fianco al palco e poi in onda nello "Speciale Jamboree" tutti i giorni su Tv Centro Marche all’interno del TG delle 19.50 e, in replica, alle 23.

Inoltre, sarà possibile seguire il Summer Jamboree grazie alla diretta satellitare con copertura nazionale e internazionale (Europa, Canada, Stati Uniti) sul canale 830 di Sky con il quale Gallica collabora da due anni (tra tutte le trasmissioni di successo spicca "Snowaction" che vede il rapporto diretto tra Gallica, la Rossignol, la Peugeot Italia e la Ferrero protagonisti del Rossignol Demo Tour, carovana multimediale che tocca in 44 tappe le migliori località sciistiche delle Alpi e degli Appennini).
Nutrito il professionale gruppo di lavoro di Gallica coordinato da Luigi Brecciaroli e Alessandro Manoni che seguirà la 9 giorni di festival: Andrea Maccarone, Ilenia Tozzi, Luca Bevinetto, Luca Orazi, Luca Borgognoni, Michele Manoni, Andrea Brecciaroli, Alberto Olivieri, Maurilio Cordone.

giovedì 29 luglio 2010

Hail Hail Rock and Roll! Inizia il Summer Jamboree 2010

Hail Hail Rock and Roll!
Inizia il Summer Jamboree 2010, nove giorni per vivere l'incredibile sogno anni Cinquanta a Senigallia (Marche – AN) dal 31 luglio all'8 agosto.


Da undici anni, sotto il sole della spiaggia di velluto marchigiana, gli appassionati di rock and roll si danno appuntamento per il Festival Internazionale di Musica e Cultura dell'America anni '40 e '50, la "hottest rockin holiday on earth".

Appassionati e curiosi in arrivo da tutto il mondo, tra cui scorgere personaggi popolari affezionati come Greg, Dario Salvatori e quest'anno anche Ludmilla Radchenko (che esporrà le sue opere nella mostra "Pop Fiction" proprio nell'ambito del Festival). Nove giorni per indossare abiti vintage, gonne larghe a vita stretta, jeans col risvolto, brillantina, ciuffi e foulard chic, sfilando su modelli cabrio fiammanti tirati a lucido. Oltre cento ore di concerti e djs set internazionali di swing, rockabilly, hillbilly, rhythm and blues da mezzogiorno alle 4 del mattino grazie ai main concert e ai dopofestival. Una miriade di occasioni per ballare jive, boogie, shim sham nei posti più belli della città, dall'Unicredit Stage ai Giardini della Rocca, alla Rotonda con il Dance Camp, fino alla spiaggia con l'immancabile Hawaiian party (4 agosto). Sfilate di auto e moto d'epoca, Cajun e Tex Mex Diner dove gustare i sapori dell'America multietnica, il Rockin Village con il Vintage Market più ricercato d'Europa, l'Airstream Fifties original dove farsi fare tatuaggi in tema, lo spettacolo di Water Show e quello hot del Royal Burlesque notturno con 4 artiste dello strip in tema (6 agosto).

Nove intensi giorni di jamboree per scoprire le mille sfumature degli anni d'oro, quando la mano bianca e quella nera si incontrarono dando vita a un fenomeno rivoluzionario sia musicale che sociale: il rock and roll. Protagonista di quella rivoluzione fu CHUCK BERRY, l'uomo che cambiò le sorti armoniche della musica popolare americana con Johnny B. Goode, Roll Over Beethoven, Maybellene. Il "papà del rock and roll" che il 6 agosto sarà al Summer Jamboree in esclusiva, dirottando la sua attuale tournée negli States verso l'unica data prevista in Europa. Sul palco del Foro Annonario, questa instancabile leggenda del rock arriverà affiancata dalla sua band americana. Un vero imperdibile evento! Nella stessa notte sullo stesso palco si esibirà sempre in esclusiva e per la prima volta in Italia anche la pioniera del rock al femminile, la Queen of Rockabilly Mrs WANDA JACKSON, la cantante e chitarrista che il grande Elvis Presley volle con sé in tournée e che incoraggiò a suonare.

E proprio a ELVIS PRESLEY, punta dell'iceberg di questo movimento chiamato rock and roll è dedicato il concerto di apertura del Festival 2010. Il 31 luglio sul palco del Foro si festeggia il 75esimo anno dalla sua nascita con "Buon compleanno Elvis!". Il concerto-omaggio è stato affidato allo storico chitarrista di Elvis, un'altra leggenda del rock impareggiabile alla Telecaster: JAMES BURTON. Alla voce featuring Luca Olivieri.

Tra i big di questa edizione c'è anche WAYNE HANCOCK. Nonostante il credito di cui gode negli Stati Uniti, il suo nome dice ancora poco in Italia perché la data del 5 agosto al Mamamia sarà la sua prima e esclusiva data italiana, grazie al Summer Jamboree che l'ha intercettato. È definito l'erede di Hank Williams Sr.

Per ascoltare una staffetta di international singers accompagnati da una big band di 22 elementi c'è il travolgente Rock and Roll Show and Ball del 7 agosto. Sul palco c'è la Abbey Town Jump Orchestra diretta da Kyle Gregory, prima della quale si esibirà la Gnomo Band (mini bigband di 40 bambini swinganti) e dopo la quale avrà inizio la notte di Rock around the Town, un lunghissimo dopofestival diffuso in diversi posti del centro compresa la celebre Rotonda a Mare con musica live e djs set. In contemporanea ci sarà anche il Dance Show con esibizioni di ballerini internazionali professionisti e campioni di specialità. Per una travolgente antologica del rock and roll in chiave divertita tra gag e passione, la notte del 3 agosto suoneranno Greg, Max Pajella & The Blues Willis (ITA). L'ottima band che vede insieme il cantante e chitarrista Claudio "Greg" Gregori (in tv: "Le Iene", ecc), Max Pajella (in tv Zelig e in radio Il ruggito del coniglio) e altri 8 professionisti, è capace di spaziare in modo convincente dal jive al surf, dal doo-wop ai cori "a cappella", dal rock'n'roll al blues sia con cover che con pezzi originali.

Il contagio del rock si espande e da diversi anni raggiunge anche altri due centri di questo bellissimo territorio verso l'entroterra. I concerti serali del 1 e 2 agosto sono infatti previsti a
Ostra e Corinaldo, trasferte che il pubblico internazionale del Summer Jamboree attende entusiasta chiamandole "gite al castello". Occasioni per ascoltare ottima musica e per scoprire un territorio. Quest'anno per raggiungere le zone decentrate il Summer ha attivato un servizio di bus con orario continuato all'andata e ritorno dalle 18 alle 02 o alle 04 in base agli eventi, al costo di 1,50 euro.

Gli artisti ospiti di questa XI edizione del Summer Jamboree arrivano da Europa, Stati Uniti, persino Brasile (in ordine sparso): Sunny Boys (ITA), Indra and Move It (CH), Howlin' Lou and His Whip Lovers (ITA), Charlie Thompson (UK) and band, Sugar Ray Ford (UK) & The House Band, Wildfire Willie and the Ramblers (SVE), Mike Sanchez (UK), Backleg Breakers (FRA), Ballroom Kings (ITA), Mad Tubes (ITA), Alex Valenzi & the Hideaway Cats (BRA), French and The Firebirds (ITA), Reeferbilly (ITA), Western Spaghetti (ITA), Pep Torres y Los terribles de Tijuana (USA/ITA), Dagousket Ramblers (FRA), Dale Rocka and The Volcanoes (ITA), U.B. 'Dolls (ITA) band tutta al femminile, i Crazy Strings Trio (ITA). Immancabile la travolgente House Band: Good Fellas (ITA). A fare gli onori di casa ci sarannjo presentatori internazionali: Laralù (ITA), Lady Flo (FRA) e Pep Torres (USA).

Oltre alla musica, il Festival si propone di diffondere la cultura degli anni '40 e '50. In questo senso, l'edizione 2010 ospita nel pomeriggio del 5 agosto alla Rotonda a Mare la presentazione del libro La felicità costa un gettone (ed. Arcana) di Tiziano Tarli, storia del rock italiano dalle origini con testimonianze e foto. Conduce Dario Salvatori.
Dal 31 luglio all'8 agosto sarà inoltre possibile ammirare e acquistare le opere di
Ludmilla Radchenko, famosa modella e sempre più accreditata pittrice che esporrà nella personale Pop Fiction allestita negli spazi dell'Expò Ex e di Marcheshire Art. L'artista sarà presente all'inaugurazione del 31 e potrebbe essere affiancata dal compagno Matteo Viviani (Le iene). Infine, nell'ultima giornata di Festival, ci si potrà anche divertire a vendere e comprare abiti e oggetti vintage nel Free Boot Sale, mercatino aperto a tutti attivo dalle 8 alle 13, tra Vespe e Lambrette d'epoca per il Raduno a cura del Club Motori d’Epoca Senigallia.

I biglietti per gli eventi a pagamento sono in vendita online e sui circuiti nelle pagine vivaticket.it in collaborazione con il call center di Seat Pagine gialle (89.24.24) e bookingshow.com. L'Infopoint del Summer Jamboree è attivo dal 31 Luglio all'8 Agosto in Piazza Manni dalle 10.00 del mattino all’1.00 di notte.
Il SUMMER JAMBOREE Festival Internazionale di musica e cultura dell’America anni ’40 e ’50 (31 luglio / 8 agosto), è organizzato dall’Associazione Culturale Summer Jamboree (diretta da Angelo Di Liberto, Andrea Celidoni, Alessandro Piccinini), promosso dal Comune di Senigallia con il contributo di Provincia di Ancona e del Sistema Turistico Marca Anconetana. Main sponsor UniCredit. Sponsor Beer Theresianer Antica Birreria di Trieste 1766. Sponsor sostenitore Comes Senigallia. Sponsor etico Fondazione Maria Grazia Balducci Rossi per i più bisognosi Onlus.
Il "Summer Jamboree" nasce quasi per scommessa e oggi è uno dei principali appuntamenti dell’agenda estiva italiana, il più grande e importante festival del genere in Europa, nonché tra i primi tre al mondo.
INFOLINE: 392.239.28.38 -
WWW.SUMMERJAMBOREE.COM

Summer Jamboree: tutte le locandine del 2010

Per tutti gli appassionati, ecco una piccola galleria con tutte le locandine del 2010.
Ricordo che l'ideatore e realizzatore, nonché direttore artistico del festival, è, come sempre, Mr. Angelo Di Liberto!






© Graffiti - Ol'Woogies

"La felicità costa un gettone" storia illustrata del primo rock’n’roll italiano

Quanto costa la felicità? Un semplice prezioso gettone, secondo Tiziano Tarli, autore del libro La Felicità costa un gettone, storia illustrata del primo rock’n’roll italiano edito da Arcana, che sarà presentato giovedì 5 agosto alla Rotonda a Mare di Senigallia (Marche – AN), nell'ambito del Summer Jamboree, Festival internazionale di musica e cultura dell'America anni '40 e '50, atteso dal 31 luglio all'8 agosto.
Conduce l'esperto Dario Salvatori. Sono previsti interventi dell'autore, di artisti e giornalisti.
Inizio alle 17.30. Ingresso libero.

"Il rock’n’roll ha cambiato il mondo; insieme ad alcuni film e ad alcuni personaggi come Elvis, James Dean e Marlon Brando, ha rivoluzionato totalmente e dappertutto i costumi!", racconta Little Tony in una delle numerose testimonianze raccolte nel libro (Ghigo, Tony Dallara tra gli altri). Il volume comprende infatti una ricca biblio-discografica di riferimento, ma soprattutto episodi e aneddoti, molti dei quali ancora inediti, della storia musicale italiana.
L'autore Tiziano Tarli (musicista, storico e conoscitore delle culture giovanili, cantante della rockband Sweepers e polistrumentista del complesso beat Gli Illuminati, già autore di Beat italiano per Castelvecchi e Vesuvio Pop per Arcana), analizza complessi e "urlatori", locali come il Santa Tecla di Milano, giornali, riviste, manifestazioni musicali come il Festival del rock’n’roll, trasmissioni radiotelevisive come Il Musichiere e i film musicarelli.

Tarli conduce gli appassionati in un viaggio a ritroso nella diffusione dei jukebox, dei flipper e dei blue jeans, tra teddy boys e ragazzi dalle maglie a strisce, attraverso il boom discografico, i balli e le hit parade. Tutto ha inizio nella seconda metà degli anni Cinquanta, quando dagli Stati Uniti arriva anche in Italia una musica dai ritmi frenetici e dai contorcimenti mozzafiato, capace di aprire uno squarcio nuovo, frizzante, oltraggioso e rivoluzionario nelle vite dei ragazzi italiani: il rock’n’roll. Sboccia così una nuova generazione che vuole affermare la propria libertà di parola e di partecipazione. Attraverso i juke box, il cinema e i giubbotti di pelle nascono i protagonisti di un’epoca irripetibile per la nostra canzone: Mina, Adriano Celentano, Giorgio Gaber, Clem Sacco (ospite del Summer Jamboree nell'edizione del decennale, l'anno scorso).
Illustrato a colori, il volume contiene anche un vinile.


Tiziano Tarli
LA FELICITA' COSTA UN GETTONE

Storia illustrata del primo rock'n'roll italiano.
Con LP

Editore: Arcana
2009, 159 pagine
ill., brossura
€ 29,50

mercoledì 28 luglio 2010

Il gusto del Summer Jamboree: una scorpacciata di rock and roll

Una scorpacciata di concerti e occasioni di ballo anni Cinquanta, ma anche di specialità culinarie dell'America multietnica! Specialità del Sud degli States tra Louisiana, Messico e Dixieland, dove i sapori si mescolano tra riso, spezie, carne, pesce, verdure in un tripudio di sapori hot.

Tanti i punti Diner's dedicati al cibo degli States in questa XI edizione del Summer Jamboree a Senigallia (Marche - AN) dal 31 luglio all'8 agosto. Tra Prato della Rocca e Piazza del Duca si trovano infatti il Cajun e Tex Mex Diner, il Cajun Cabin – Paninoteca, l'Hawaiian Coffee, lo Sweet Candy Corner e Tu vuò fa l'Americano. Tutte le specialità proposte sono curate dallo chef Andrea Caferri e dal suo staff. Nel Cajun e Tex Mex Diner ormai famosissimo si può gustare la cucina del Sud degli Stati Uniti, Dixieland e Cajun country, sapori Tex-Mex e del Messico, come la Jambalaya, piatto che più americano non si può, una vera armonia di culture diverse, europea, americana e africana, abbinando riso, gamberi, salsiccia e spezie. In menù ci sono anche il mitico Kentucky Fried Chicken; la Beef Enchiladas, una tortilla di grano e carne speziata tipica delle “cantinas” di El Paso, lungo il confine che corre tra gringos e chicanos; poi il Tacos Ensaladero, tacos croccante a forma di insalatiera con gamberi, avocado, nopalitos, pomodori (no carne); pollo fritto e anelli di cipolle fritte giganti da scovare nel quartiere di Harlem; Burrito con riso e fagioli neri messicani in versione vegetariana South of the Border Burrito; Chili con Carne del Nuovo Messico; Gamberi “Cajun” piccanti e con formaggio fuso o la coloratissima insalata di Gamberi, Avocado e foglie di cactus servite in una tortillas croccante tipica nel sud della California.

Gustosi i Chicken Sticks e le patate fritte di accompagno. E che dire del Bar.be-que, vera e propria istituzione, la carne cotta alla brace con la salsa di cui tante versioni quanti sono i cuochi del sud, a volte affumicata oppure dalle parti del Tennessee corretta con un po’ di bourbon. Per un panino veloce, c'è il Cajun Cabin dove trovare i “Burger” di New Orleans, Nashville e l’Hot Dog alla Newyorchese, perché ogni città ha il suo posto nascosto dove “quel” panino è perfetto ed è cosi da molto tempo e nessuno si sognerebbe di cambiarlo. Ottimi infine i Jalapenos fritti con formaggio fuso. Italian e American Caffè oltre al Grandfather Coffee, cocktail caraibici e hawaiiani sono a disposizione nell'Hawaiian Coffee dove si trovano Margarita, Mojito, Mai Tai, Aloha Linda tra gli altri, mentre per assaggiare le torte americane ( Pecan Pie del Sud, il Cheesecake, Chocolate Cake, Toffee Apple Crumble, Brownies) basta andare allo Sweet Candy Corner in piazza del Duca, una piccola profumata bakery americana. Immancabile l'omaggio agli emigranti italiani in America con il menù “Tu vuò fa l'Americano”- Italian Friggitoria e la cucina italiana più tradizionale: spaghetti cacio e pepe, fritto misto all’italiana, penne rigate aio e oio o al tartufo estivo delle Marche, cotoletta e vino bianco. Tra il Prato e la Stazione c'è anche un punto ristoro dove trovare Nachos e Guacamole. La Birra che completa il pasto è rigorosamente Birra Theresianer.

Max di agosto dedica due pagine al Summer Jamboree XI

Il Summer Jamboree XI è su Max!

La prestigiosa rivista, nel suo numero di agosto 2010, dedica due pagine alla manifestazione di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50, con un articolo firmato da Ilaria Bellantoni e diverse foto di pin-ups (e non solo).
Correte in edicola ad acquistare la vostra copia, questo è un numero da collezione! :-D

Ed ora un contest veloce veloce: tra le immagini presenti, ben quattro sono ad opera del sottoscritto, chi sarà il più veloce ad individuarle tutte? ;-)



martedì 27 luglio 2010

intervista a Chuck Berry su Repubblica

da Repubblica del 19 luglio 2010
pagina 35 - sezione: SPETTACOLI E TV


E Chuck Berry arriva in Italia

Potessimo avere una foto del momento esatto in cui nel 1955 a Chicago Chuck Berry consegnò la sua "Maybellene" al discografico Leonard Chess, sarebbe come avere tra le mani un'istantanea del big bang dell'universo rock.
Berry fu quella scintilla: prima di lui c'era il blues e il country, dopo di lui si cominciò a parlare di rock'n'roll. I Beatles e i Rolling Stones hanno iniziato risuonando le sue canzoni, e quando John Lennon e Keith Richards si sono ritrovati su un palco con lui si sono fatti piccoli piccoli, rispettosi come ragazzini di fronte al genio della lampada.
A 83 anni Berry torna a suonare in Italia, il 6 agosto al festival Summer Jamboree di Senigallia.

Signor Berry, quando cominciò a suonare lei era consapevole di essere l'iniziatore di una rivoluzione musicale?
«Cominciai a suonare solo per compiacere me stesso. Allora, come del resto anche oggi, amavo il blues e la musica country, e mischiandole nella mia testa ho creato il mio suono»
Come si sente quando qualcuno dice che senza di lei non ci sarebbero stati i Beatles, i Rolling Stones o Bob Dylan?
«È vero, molti dicono che non ci sarebbero stati né Beatles, né Stones, né Dylan se non fosse stato per me. Ma non è del tutto vero. La musica è in continua evoluzione e ogni musicista suona ciò che gli frulla per la testa, è proprio quello il modo in cui ognuno raggiunge il suo suono. Ovviamente, ciò che ogni nuovo musicista realizza ha il suo fondamento nella musica che egli ha ascoltato e che ascolta intorno a lui, alla radio o nei club e negli altri luoghi in cui si suona musica dal vivo. Tutto questo contribuisce a disegnare il suo percorso musicale. Dunque in questo senso è vero, tutti questi artisti nei loro primi album realizzarono cover delle mie canzoni, sono andati avanti nel loro percorso partendo proprio dalla musica che avevano ascoltato nei miei dischi. Del resto anch'io ascoltavo la musica di Louie Jourdan, di Hank Williams Sr. e di Muddy Waters: è quello il background del mio suono»
Ci sono fattori o elementi specifici che hanno determinato il passaggio dal blues al rock'n'roll?
«La verità è che la gente continua a fare musica. Ogni persona, specialmente ogni innovatore, rielabora la musica che ascolta e il suono che produce è ciò per cui viene ricordato»
Ha mai provato un vero sentimento di rivalità nei confronti di Elvis Presley?
«Elvis era Elvis, un musicista unico nel suo genere. Chuck Berry è Chuck Berry. La mia unica competizione è quella che vivo con me stesso per realizzare bei concerti e per migliorare sempre la mia musica»
Cosa significa oggi per lei ritrovarsi su un palco a suonare la sua musica?
«Amo suonare. E mi diverto ancora a fare i miei show. Ho 83 anni e mi aspetto di poter suonare fino a quando ne avrò 100: il mio agente mi ha detto che fino ad allora lui continuerà ad organizzare serate per me»
Ascolta la musica di oggi? E ci sono artisti nuovi che preferisce?
«Ascolto le nuove band e amo il loro entusiasmo. È una grande cosa vedere questi ragazzini darsi da fare, ma nel mio cuore mi piacciono ancora BB King, Michael Jackson, Aretha Franklin e Hank Williams Senior»

CARLO MORETTI

"Rock Around the Town" al Summer Jamboree 2010

Rock Around the Town al Summer Jamboree 2010!

Una "notte diffusa" di rock and roll in diversi spazi di Senigallia (Marche – AN), no stop dalle 00.30 alle 04 del mattino, tra sabato 7 e domenica 8 agosto, per il Festival Internazionale di Musica e Cultura dell'America anni '40 e '50.

Dopo la staffetta di international singers sul palco principale del Foro Annonario, nel consueto Rock and Roll Show and Ball con la Abbey Town Jump Orchestra di 22 elementi, la notte del 7 agosto proseguirà con una staffetta di djs a rotazione continua tra spazi del centro e sul lungomare.
In Piazza Simoncelli tra John Qubetti & Manigoldo dalle 00.30 alle 04 si alternano dj Rocketeer, dj Heidi e dj Andy Fisher. In via Manni a ridosso della Rocca Roveresca e a due passi dal Foro, il LAB American Bar & More si popola delle atmosfere di dj Voodoo Doll, dj Sleepy Gene e dj Ashley.

Sempre acceso l'Unicredit Stage ai Giardini della Rocca dove si balla con dj Buddy e il live dei Mad Tubes (ITA), formazione milanese di rockin roots music. Il trio composto da Max Pierini, Davide "DiceDado" Bianchi e Laurent "Le Mapo" Mapelli suona un rock and roll fortemente radicato nelle radici blues e si diverte a far comparire sonorità rockabilly e country in una miscela coinvolgente e esplosiva.
Il Rock Around the Town approda anche sul lungomare al Mascalzone dove la triade di dj è composta da dj Willy, dj Lola Terry e dj 10 Inch Wonderboy. Al Sodamare Bar Pizza Restaurant & more... ci si lascerà trasportare da due djs e un gruppo live: la notte inizia con dj At’s Crazy Record Hop per poi lasciare la scena a una band tutta al femminile, le UB Dolls (ITA) e si chiude poi dalle 3 alle 4 con dj Elwood.
Band padovana nata nel 2007, le UB Dolls suonano countrybilly (country-rockabilly-folk). Nanni alla voce, Erika alla chitarra, Ludo al basso e al contrabbasso e Betta alla batteria, ripropongono atmosfere anni 50 con cover di Johnny Cash, Elvis, Eddie Cochrane, Wanda Jackson (in esclusiva al Summer Jamboree nella notte del 6 agosto).

Alla Rotonda a Mare il dopofestival per 400 persone è in mano al veterano del rock dj Terry Elliot, al più amato dalle donne espertissimo anche di ballo J”Swing & Jive”C, ma soprattutto agli irresistibili Backleg Breakers (FRA). Il trio francese di Génipa, Ivan Souverain e Stéphane Lébé si rifa in particolare al suono e ai ritmi degli anni Trenta e Quaranta, allo swing, blues e jazz tradizionale che si poteva ascoltare nei club di Kansas City durante il proibizionismo: Fats Waller, Louis Jordan fino a Nat King Cole. Il loro motto è swing in a good mood.
L'ingresso al dopofestival della Rotonda è di 13,50 euro (12 euro + 1,50 di prevendita). I biglietti si trovano in prevendita online e sui circuiti nelle pagine vivaticket.it, in collaborazione con il call center di Seat Pagine gialle (89.24.24) e su bookingshow.com. Durante tutta la durata del Festival dal 31 luglio all'8 agosto, i biglietti si potranno trovare anche presso l'InfoPoint del Summer Jamboree in Piazza Manni (apertura con orario continuato dalle 10 del mattino all'01 di notte).

lunedì 26 luglio 2010

Eco Summer Jamboree, la festa inizia in autobus

Eco Summer Jamboree! Ecologico, economico, sostenibile, sicuro!
La festa inizia in autobus! La XI edizione del Festival Internazionale di musica e cultura dell'America anni '40 e '50, a Senigallia dal 31 luglio all'8 agosto, viaggia su trasporto pubblico. Quest'anno è stato infatti rafforzato il servizio di bus navetta per i luoghi decentrati del Festival: Ostra, Corinaldo, Acquapazza e Mamamia.

Attivo a orario continuato dal tardo pomeriggio a notte fonda, due autobus faranno infatti la spola dalla Stazione verso i luoghi degli eventi.
Con questo servizio, che costerà solo € 1,50 (i biglietti si possono trovare all'Infopoint del Summer Jamboree in Piazza Manni aperto dalle 10 alle 01 per tutta la durata del Festival), l'organizzazione del Summer Jamboree intende disincentivare il ricorso a mezzi di trasporto privato, alleggerendo la viabilità locale e dando la possibilità a tutti di godersi a pieno la “hottest rockin holiday on earth” senza timore di conseguenze guastafeste per via di stanchezza e controlli in particolare al ritorno.
Per la data del 1 agosto a Ostra in Piazza dei Martiri, dove suoneranno Howlin Lou and His Whip Lovers (ITA) e a seguire Charlie Thompson (UK), è previsto un servizio bus dalle 18 alle 02 con orario continuato in andata e ritorno in partenza dalla Stazione di Senigallia. Stessa cosa per il 2 agosto e la trasferta a Corinaldo dove suoneranno invece Sugar Ray Ford (UK) & The Good Fellas e a seguire Wildfire Willie and the Ramblers (SVE). Bus dalle 18 alle 02 con orario continuato dalla Stazione al borgo più bello d'Italia.

In caso di cattivo tempo e in entrambi i casi, i concerti si terranno al Mamamia e viene confermato il servizio di bus. Per la giornata del 4 agosto e il mitico Big Hawaiian Party all'Acquapazza Oasi di mare (Lungomare Mameli, 178), il servizio di bus sarà attivo dalle 17 alle 04 del mattino, sempre con orario continuato, con partenza dalla Stazione di Senigallia e arrivo in Piazzale Michelangelo. Dopo il water show di Audasyncro e i live di Indra and Move It (CH) e The Sunny Boys (ITA), la notte prosegue dalle 24 a oltranza con il record hop di dj Lukino.
Infine, per la lunga notte del 5 agosto e il dopofestival al Mamamia, il bus sarà attivo dalle 23 alle 04 sempre con orario continuato e partenza dalla Stazione. Una occasione per godersi in tutta tranquillità la festa senza lo spauracchio del ritorno in auto, in balia di stanchezza e tasso alcolico. Il dopofestival del 5 agosto è un concentrato di baldoria. Tra un eccezionale contorno di professionisti della consolle che animano i vari ambienti del club fino a notte fonda, ci saranno spettacoli di Royal Burlesque con ben quattro artiste (Annette Kellow UK, Dolly Lamour ITA, Janet Fischietto ITA, Lady Flo FRA) e concerti live da non perdere: Dale Rocka and the Volcanoes (ITA), ma soprattutto l'esclusiva di uno dei big dell'edizione 2010, Wayne Hancock (USA) considerato l'erede ideale di Hank Williams sr e per la prima volta in Italia proprio grazie al Summer Jamboree.

sabato 24 luglio 2010

Summer Jamboree XI: confermato il "Rock on the hill" a Ostra e Corinaldo

Fonte: Carolina Mariti da 60019.it del 23/07/2010

La baldoria estiva si trasferisce in collina con volti vecchi e nuovi della musica Rockabilly

Il Summer Jamboree conferma le sue tappe in collina. Come già da qualche anno gli appassionati del genere "hill-billy" potranno partecipare a due serate tra le mura di Ostra e Corinaldo, l’1 e 2 agosto, per un’atmosfera che unisce l’antichità dei luoghi e delle colline con la più fresca e movimentata melodia rockabilly. Per i turisti e i residenti a Senigallia è stato organizzato un servizio gratuito di bus navetta con orario continuato dalle 18 alle 02, per assistere alle performance live nelle piazze principali dei due paesi.

Domenica 1 agosto ad Ostra si parte dalle 18 con la sfilata e l’esposizione di auto e moto pre 1979; si prosegue poi alle 19 con le performance dei dj Lola Terry e dj Elwood e J"Swing&Jive"C e l’apertura degli stand gastronomici; alle 21 e 30 inizieranno i concerti di Howlin’Lou and His Whip Lovers (ITA) e alle 23 e 15 Charlie Thompson (UK).

Lunedì 2 agosto a Corinaldo la manifestazione si terrà in piazza Il Terreno e seguirà la stessa scaletta: aprirà la serata At’s Crazy Record Hop per poi lasciare spazio a Sugar Ray Ford (UK) accompagnato dai The Good Fellas (ITA) autori della sigla dell’edizione 2010 "Summer Jamboree in Old Italy". Chiuderà la serata Wildfire Willie and the Ramblers (SVE).

I Sindaci di Senigallia e Corinaldo, Mangialardi e Scattolini, insieme all’Assessore al turismo di Ostra Egidio Muscellini, hanno sottolineato come questo appuntamento sia ormai diventato tradizione grazie ad un lavoro di squadra dell’intero territorio: per poter attrarre turisti si è scommesso sul "fare sistema", sempre più necessario in vista della riduzione di risorse come afferma l’Assessore al turismo di Corinaldo Cesare Morganti.

giovedì 22 luglio 2010

anche la fotomodella Ludmilla Radčenko al Summer Jamboree 2010

Ludmilla Radčenko al Summer Jamboree 2010.
Si arricchisce il gruppo di amici che segue e sostiene il Festival Internazionale di Musica e Cultura dell’America anni ’40 e ’50 di Senigallia, XI edizione dal 31 luglio all’8 agosto. Ogni anno diversi personaggi famosi principalmente del mondo della musica e dello spettacolo, partecipano infatti semplicemente come appassionati al Summer Jamboree, mescolandosi al pubblico e alle decine e decine di migliaia di fan in arrivo da tutto il mondo.

Quest’anno, è la volta di Ludmilla Radčenko, diventata famosa in Italia come fotomodella prima e oggi sempre più riconosciuta e apprezzata anche come pittrice di popart. Ludmilla Radchenko arriverà a Senigallia con il compagno Matteo Viviani, modello a sua volta e inviato delle “Iene”.
Sono contentissima e non vedo l’ora di venire al Summer Jamboree – racconta Radchenko – vivere l’atmosfera anni Cinquanta, vestirmi in stile. Quegli anni mi piacciono molto, prima di tutto per i colori che li caratterizzano, che sono bellissimi e davvero pop. La donna di quel periodo è molto femminile, così come trovo l’uomo molto più grintoso di oggi e intrigante. C’era trasgressione ma in modo elegante, basta guardare Grease o la figura di Elvis”.

A proposito del Re del rock and roll, Elvis Presley, a cui il 31 luglio il Summer Jamboree dedica il concerto di apertura con il suo storico chitarrista James Burton e un grande omaggio nel 75esimo dalla sua nascita, Ludmilla Radčenko ne ha fatto il soggetto per un suo nuovo quadro. L’opera sarà esposta a Senigallia in una personale di Ludmilla Radčenko organizzata ad hoc durante tutta la durata del Festival dal 31 luglio all’8 agosto, nella quale saranno inseriti altri lavori tra cui ritratti pop di Marylin, Sean Connery, Blues Brothers, Madonna e altri. Sono diverse le mostre e personali a cui Ludmilla Radčenko ha partecipato e partecipa.

Nata in Siberia, a Omsk nel 1978, si diploma alla scuola Delle Arti nel 1995 e prosegue gli studi sia all’Istituto di Design sia all’Istituto del Cinema e Teatro. Nel 1999 si diploma in Arte e Design e parte per l’Italia, dove comincia a lavorare come modella, approdando poco dopo alla televisione. Un lavoro che però non la distoglie dalla sua vera passione e nel 2007 insieme al pittore Rinaldo Dolfini, ha luogo la sua prima mostra collettiva presso lo studio IROKO di Milano a tema “Gli Angeli Ribelli”. I suoi prossimi impegni saranno a ottobre con una personale organizzata da Gigart alla Scala di Milano e a novembre con Star Art & Design System alla Triennale di Milano con Gobbetto (produttore di resine).

Tra i personaggi famosi per cui il Summer Jamboree è da tempo la “hottest rockin holiday on earth” e che si possono riconoscere ogni anno in giro per la spiaggia di velluto, ci sono in particolare Dario Salvatori, Claudio Greg Gregori (del duo "Lillo & Greg") e Max Paiella, che quest’anno prenderanno anche parte attiva al Festival. Dario Salvatori condurrà infatti l’incontro di presentazione del libro La felicità costa un gettone di Tiziano Tarsi (Arcana Edizioni), previsto il 5 agosto alle 17.30 alla Rotonda a Mare. Claudio Greg Gregori e Max Paiella saliranno invece sul palco del Foro Annonario nella notte del 3 agosto con la bravissima formazione de The Blues Willis.

giovedì 15 luglio 2010

Summer Jamboree XI, torna a Senigallia la baldoria, la musica, la cultura anni '50

Fonte: 60019.it del 14/07/2010

Tanti spettacoli e grandi nomi per l'XI edizione del festival. Il programma in pdf e in VIDEO

Per l’11° (o 10°+1 come dicono gli organizzatori) anno consecutivo Senigallia avrà il suo tuffo nel passato. Dal 31 luglio all’8 agosto, dalla mattina fino a tarda notte, torna il consueto appuntamento con il Summer Jamboree, l’ormai imperdibile festival sulla cultura anni ’40-50 che ogni estate raduna migliaia di appassionati sulla spiaggia di velluto.

Un appuntamento partito quasi per scommessa, diventato ora tradizione, che può vantarsi di essere uno tra i primi festival mondiali del genere. Per mantenere questa fama grandi nomi affollano il ricco programma 2010, come presenta Angelo Di Liberto, direttore artistico del festival, nel VIDEO girato da 60019.it: in esclusiva europea arrivano il padre del Rock and Roll Chuck Berry con la sua band americana, in esclusiva italiana la regina del Rockabilly Wanda Jackson e il chitarrista di Elvis, James Burton. E ancora, per la 1^ volta in Italia Wayne Hancock (il nuovo Hank Williams), Greg, Max Paiella & The Blues Willies.

Oltre 100 i concerti gratuiti in piazza tra band live e dj set. Immancabile dopo aver lanciato il genere in Italia lo spettacolo di Burlesque che assieme ad altri appuntamenti "must" del Summer Jamboree di Senigallia, come il Big Hawaiian Party in spiaggia, gli aftershow fino a notte fonda, il Dance Camp, gli appuntamenti di ballo e musica al Diner, il rock and roll di collina a Corinaldo e Ostra, rendono questo un festival capace di farsi notare in tutto il mondo.

Se il pubblico affolla la città arrivando da ogni angolo del globo, dandosi appuntamento di anno in anno, passando parola anche tra padri e figli, è solo perchè la manifestazione ha offerto negli anni nomi illustri come Jerry Lee Lewis, The Teenagers e gli Stray Cats e continua la sua tradizione di band e personaggi che fanno tornare turisti e curiosi all’epoca degli anni ’50: l’epoca del sogno americano di cui questo festival offre "un ottimo spaccato" come precisato dall’Assessore alla Cultura Stefano Schiavoni.



Riconfermati dunque anche quest’anno il Dance Camp con corsi di ballo gratuiti, il Rockin’ village e il consueto mercatino vintage dove appassionati e non potranno trovare qualsiasi tipo di vestuario e di accessori per se stessi, per le proprie macchine e moto d’epoca che sfileranno sul lungomare e in città per tuttii nove giorni di baldoria in salsa jamboree. Come in ogni paese non poteva mancare nemmeno il punto di ristoro - il Cajun & Tex Mex Diner con i sapori dell’America multietnica - e un parrucchiere per le acconciature in stile anni ’50.

Il Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi e la presidente della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande hanno espresso parole di apprezzamento per l’associazione Summer Jamboree che "ogni anno riesce a stupire proponendo sempre nuovi spettacoli". Spettacoli che hanno una valenza culturale e turistica per tutta la regione Marche e che dal punto di vista turistico assicura il pienone alla città collegate. Da qui anche la scommessa di spostare la data del festival dalla metà all’inizio di agosto, un periodo che solitamente vede meno turisti e che invece sta già facendo registrare il tutto esaurito.

di Carolina Mariti
Foto e video di Carlo Leone


martedì 13 luglio 2010

il Summer Jamboree su "Tatto Italia"

Dopo il servizio apparso su "Qui TOURING", segnalo ora (grazie alla "soffiata" di Bunny, che ringrazio) che si parla del Summer Jamboree 2010 anche sulla rivista Tattoo Italia nel numero di luglio-agosto 2010.
Ecco la scansione:


P.S. quasi una metà delle foto presenti sull'articolo sono mie... ;-)

lunedì 12 luglio 2010

Waiting for Summer Jamboree #4 - il video del 10 luglio 2010

Sabato 10 luglio 2010, ultimo appuntamento col “Waiting for Summer Jamboree” alla Rotonda a Mare di Senigallia, prima dell'inizio della "baldoria estiva".
Ecco il video di MarcheNotizie.net


Buona visione...

venerdì 9 luglio 2010

La Rotonda a Mare nell'immagine retrò per il Summer Jamboree 2010

Svelata l'immagine del "Summer Jamboree", XI edizione, a Senigallia (Marche – AN) dal 31 luglio all'8 agosto!


Quest'anno, sarà la Rotonda a Mare sulla spiaggia di velluto a rappresentare simbolicamente e a raccontare in giro per il mondo la hottest rockin holiday on earth del 2010, il Festival internazionale di musica e cultura dell'America anni '40 e '50, ripresa per manifesto, locandine, cartoline, poster e altri supporti tra cui la novità dei magneti che diventano ben preso ricercatissimi oggetti da collezione!

La bellissima struttura emblema delle Marche Turistiche è ritratta splendente sullo sfondo di una spiaggia di sabbia fine, che due personaggi, un lui e una lei in posa e abbigliamento da mare anni '50, si godono nel sole estivo. A realizzare il manifesto anche quest'anno è Angelo Di Liberto, direttore artistico del Festival e grafico di professione, ma soprattutto collezionista appassionato che si impegna in un lavoro di ricerca e di elaborazione rigorosamente in stile. “Ogni anno vado alla ricerca di pubblicità d’epoca, qualcosa che renda il gusto retrò degli anni '40 e '50 che ispira il festival stesso – spiega Di Liberto – Stavolta il primo tassello è quello della Rotonda resa come dipinto a olio, realizzato sulla base di una foto gentilmente concessa da Nevio Arcangeli, fotografo storico del Summer Jamboree. Da lì, è nato il contorno”.

Ogni anno l'immagine scelta miscela elementi d'epoca e elementi del contesto del Festival, inseriti in un collage con elaborazioni grafiche e effetti.
"La Rotonda – conferma Di Liberto - è uno dei luoghi sacri del Summer Jamboree, una location straordinaria tutto l'anno, ma che riscopre la sua anima retrò e il glamour degli albori (la struttura restaurata e riaperta nel 2006 è del 1933, ndr) proprio con le serate intime e i dopofestival e le occasioni di ballo. Sembra davvero fatta apposta".
In questi ultimi anni in particolare, l'immagine del manifesto del Summer Jamboree per la promozione è sempre legata alla città di Senigallia. "Stanno apparendo tutti i monumenti di Senigallia che poi sono anche quelli del Summer Jamboree. Il Festival è creato attorno ai posti più importanti della spiaggia di velluto. Dal Foro annonario alla Rocca alla Rotonda".

L'immagine 2010 del Summer Jamboree comparirà in tutti i gadget e gli oggetti promozionali distribuiti prima dopo durante il Festival, sia in loco che all'estero e in tutte le manifestazioni internazionali dedicate a rock and roll e non solo. Sono oggetti ogni anno diversi che diventano quindi oggetti di culto, unici, da collezionare perché riescono a raccontare un'epoca e un'atmosfera proprio come il Festival stesso con tutte le sue iniziative, i concerti, i dj set, il mercatino vintage, il burlesque, il park auto e moto pre '65 tra gli altri.
Ideato e organizzato dall’Associazione Culturale Summer Jamboree (diretta da Angelo Di Liberto, Andrea Celidoni, Alessandro Piccinini), il festival è promosso dal Comune di Senigallia con il contributo di Provincia di Ancona e del Sistema Turistico Marca Anconetana.

giovedì 8 luglio 2010

una mia foto su "Qui TOURING" di luglio 2010

Siete per caso in possesso del numero di luglio-agosto 2010 della rivista "Qui TOURING", il mensile del Touring Club Italiano distribuito in esclusiva a tutti i soci Tci?
Bene; allora andate a pagina 115 e troverete una mia foto a corredo del servizio dedicato al Summer Jamboree!! :-)


Nel caso interessasse: la foto originale è qua.

Ne approfitto per salutare le due modelle presenti nella foto: Francesca a.k.a. Frafry (che mi ha segnalato la notizia, nonché autrice della scansione) e Vanina a.k.a. Bunny; a presto!!

lunedì 5 luglio 2010

Sabato 10 luglio 2010: ultimo appuntamento per il "Waitin' for Summer Jamboree"

Ultimo appuntamento per il "Waitin' for Summer Jamboree", sabato 10 luglio alla Rotonda a Mare di Senigallia.

È ormai iniziato il conto alla rovescia verso l'unica inimitabile baldoria estiva a ritmo di rock and roll che dal 31 luglio all'8 agosto renderà ancora più hot la spiaggia di velluto marchigiana. Il Summer Jamboree, Festival internazionale di musica e cultura dell'America anni '40 e '50 è arrivato alla sua XI edizione e continua a macinare esclusive internazionali. Quest'anno il big event è atteso per la notte del 6 agosto quando sul palco del Foro annonario salirà il padre del rock and roll Chuck Berry, unica data europea. Berry sarà accompagnato dalla sua band americana. Uno spettacolo da non mancare. Nella stessa notte sullo stesso palco sempre in esclusiva salirà anche la regina del rockabilly, Wanda Jackson, una vera pioniera del rock che lo stesso Elvis incoraggiò a suonare e perseguire la carriera musicale.

Tante come sempre le occasioni di rock and roll durante il Festival con concerti live e djs set a ogni ora, il mercatino vintage più esclusivo d'Europa con gadget e memorabilia da collezione, sfilate di auto e moto d'epoca, ballo, tatooes e tante altre iniziative. Per prepararsi agli eventi del cartellone 2010 del Summer Jamboree, sabato 10 luglio alla Rotonda si balla con il Record Hop di una coppia di djs: dj Rocketeer e dj Sandrino.

La serata avrà inizio dalle 21.30. L'ingresso alla Rotonda è di euro 10, con riduzione a 7 euro prevista per i corsisti del Summer Jamboree che nei mesi invernali e primaverili hanno frequentato le lezioni di ballo in stile, tenute da professionisti internazionali di specialità a Senigallia.
La IV edizione del “Winter Jamboree – Waiting for Summer Jamboree”, iniziata a gennaio con appuntamento mensile fino a luglio, è ideata dall’associazione “Summer Jamboree” e sostenuta dal Comune di Senigallia.