Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 22 ottobre 2015

Questo blog (non ufficiale!) è dedicato al festival di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge tutti gli anni in agosto a Senigallia - Riviera Adriatica.
Reportages, news, programmi, personaggi, racconti, appuntamenti e pensieri sparsi con un unico comune denominatore:
il (mio) Summer Jamboree!
Google
 

lunedì 10 gennaio 2011

i fotografi del SJ#11: Patrizia Lo Conte

Per un’ appassionata di fotografia il Summer Jamboree è un evento spettacolare, la manifestazione più attesa dell'estate.
In quella settimana per amici e parenti sono in ferie dalla quotidianità e comincia un mio momento di divertimento creativo.
Il primo pomeriggio ci si trova al Mascalzone, un locale sul lungomare, punto di incontro e di aggregazione di bikers e rockabilly.
Qui fotografando con un teleobiettivo, si riescono a fare degli scatti naturali e non posati, foto che danno la sensazione di trovarsi catapultati negli anni 50.
Difficilmente costruisco le mie scene perché la spontaneità dei personaggi, nell’abbigliamento dell’epoca, per molti di loro vita reale, mi garantisce l’effetto di sognare di essere proprio in quegli anni.
Il sogno continua la sera, un momento speciale per gli spettacoli e gli ambienti retrò delle bancarelle o della cucina Cajun: qui cambia lo scenario e anche l'abito, ma non cambia il divertimento in un gioco di ruoli dove la femminilità e la mascolinità riprendono vita.
Festa Hawaiana e concerti creano situazioni uniche ed entusiasmanti ma il burlesque in particolare stimola la mia fantasia e curiosità nel cercare di cogliere la sensualità delle soubrette.
Per questo adoro il summer Jamboree.

















Fotografie: © Patrizia Lo Conte

2 commenti:

  1. Bellissime foto.
    Mi piace molto quella delle due ragazze in macchina....
    Ma auspico anche uno sguardo sul Summer da un altro punto di vista....

    RispondiElimina
  2. Tanti complimenti! certo i personaggi sono di per sé accattivanti ma sicuramente ci vuole talento per catturare la loro originalità.
    Bravissima!

    _Sunfisher

    RispondiElimina