Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 22 ottobre 2015

Questo blog (non ufficiale!) è dedicato al festival di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge tutti gli anni in agosto a Senigallia - Riviera Adriatica.
Reportages, news, programmi, personaggi, racconti, appuntamenti e pensieri sparsi con un unico comune denominatore:
il (mio) Summer Jamboree!
Google
 

venerdì 29 luglio 2011

Inizia il Summer Jamboree 2011! Dal 30 luglio al 7 agosto, un'ondata di rock and roll, rhythm & blues, doo wop e divertimento in stile anni '40 e '50

Inizia il “Summer Jamboree” 2011! Dal 30 luglio al 7 agosto, una lunga sequenza di imperdibili eventi sull'onda del rhythm and blues, doo wop, jive, jump, rockabilly, swing, si snoderà da mattina a notte fonda, nella città del rock and roll, Senigallia (Marche – AN).

Duecento ore di concerti live e djs set, tantissime occasioni di ballo in stile, mostre, dopofestival, spettacoli burlesque, feste sulla spiaggia, mercatino, ma soprattutto decine di migliaia di persone in arrivo da tutto il mondo, vestite e pettinate come negli anni d'oro del rock and roll, pronte a vivere e a contribuire a dar vita al sogno anni Cinquanta, la “hottest rockin' holiday on earth”.

Musicalmente parlando, la XII edizione del Festival Internazionale di Musica e Cultura dell'America anni '40 e '50, si sintonizza sulle frequenze della mano nera, quella che come amava osservare il dj Alan Freed padre di questo genere, si era unita alla m
ano bianca dando vita al rock and roll.
Fu un momento importante e una rivoluzione che aprì la strada alla visione multirazziale. Ne sa qualcosa l'ospite principale di questa edizione, un'autentica icona del rock and roll e testimone diretto di quel periodo storico.
Il 5 agosto salirà infatti sul main stage del Foro Annonario, in esclusiva europea: “Mr PersonalityLloyd Price, interprete di hit e classici come “Stagger Lee” e “Lawdy Miss Clawdy”.


Icone degli anni Cinquanta sono anche The Bobbettes (USA) e The Cleftones (USA), i due storici quartet protagonisti del concerto del 3 agosto. Si incontreranno sul palco del Foro per un evento unico e irripetibile.
Le Bobbettes furono il primo gruppo tutto al femminile a raggiungere la vetta della classifica R&B, mentre i gradevolissimi Cleftones
sono the “Heart and Soul” del doo wop.

Se questi sono i big event autenticamente anni Cinquanta del cartellone 2011, anche gli altri artisti ospiti della line up decisa dalla Direzione Artistica curata da Angelo Di Liberto, viaggiano su alti livelli.
L'apertura del Festival, sabato 30 lugli
o, ne darà subito un assaggio. I microfoni del Foro Annonario si accenderanno infatti con la straordinaria voce di Lil' Gizzelle (USA), che inizierà a cantare alle 23, dopo The Rock’n’Roll Kamikazes (UK/ITA). Il dj che scandirà la serata dalle 21 tra i due live è dj Elwood. In caso di cattivo tempo, i concerti si terranno al Mamamia.


L'aggettivo lil' (little, piccola) impallidisce di fronte alla ampiezza vocale di Lil' Gizzelle. Alla Wild Records, importante
etichetta rockabilly, si tengono stretta questa ventiseienne californiana da quando l'hanno scoperta in un locale di Los Angeles. All'epoca aveva solo 19 anni. “La band era ok – raccontano dalla Wild Records - ma la voce di questa piccola diciannovenne di La Puente, ti faceva venire la pelle d'oca e cadere dalla sedia. È senz'altro la miglior voce femminile della scena”. Quando alla fine del concerto le chiesero che cosa aveva dato al diavolo o a dio in cambio di quella voce, lei rispose minimizzando "Non so, ho sempre canticchiato un po' così fin da piccola”. Canticchiando così, Lil' Gizzelle ha inciso il suo primo cd dal titolo "Devil or Angel", dimostrando di poter interpretare gospel, rock and roll, rockabilly, rhythm and blues, soul. Il rifacimento di “Baby Please Don’t Go” (suo primo 45 giri) è andato esaurito rapidamente e oggi è un pezzo da collezione. Memorabili le sue esibizioni al mitico Viva Las Vegas Weekender nel 2006. “Ogni volta – ricordano ancora dalla Wild Records - a ogni singola esibizione, il pubblico presente è ammutolito e qualcuno si è anche commosso fino alle lacrime”.

La sua esibizione sarà anticipata da quella dei grintosi, divertenti e irruenti Rock’n’Roll Kamikazes (UK/ITA), band capitana dal chitarrista e cantante di Glasgow, Andy Macfarlane (già Hormonauts) e completata da tre perfetti guerrieri del rock and roll (come amano definirsi loro stessi): Guy Portoghese sax e harmonica, Giuseppe De Gregoriis batteria e Nicolò Fiori contrabbasso. La Volume! Records ha firmato il loro progetto d'esordio che raccoglie le esperienze di tanti anni in altre formazioni e tanti concerti. Prima degli Hormonauts infatti, Andy Macfarlane è stato uno dei leggendari "Spamabilly Borghetti” e prima ancora, suonando la sua chitarra per le strade di Ferrara, ha incontrato Guy Kamikaze, il “Samurai del Sax”, originario di Bari, già frontman di "Guy & Gli Specialisti", che ha suonato anche con Chuck Berry. Quando hanno deciso di suonare rock and roll, ha chiamato all'appello anche Peppe “Kamikaze”, o anche “lo sceicco dello Shuffle” alla batteria (Little Victor & The Boomers, Cozze Amare, Silver Combo) e al contrabbasso Nico Kamikaze (Gatta Molesta, Silver Combo), baffuto romagnolo ossessionato dallo slap.

Quando le luci al Foro si spegneranno, la notte del Summer Jamboree prosegue con il primo dopofestival alla Rotonda a Mare. In consolle dalle 01 alle 04 ci sono dj Voodoo Doll e dj JC. L'appuntamento per il party notturno alla Rotonda sarà riproposto anche nelle giornate di 31 luglio, 1, 2, 3, 4, 6 e 7 agosto.
Nella notte del 6 agosto accanto ai dj ci sarà anche il live di un big del rock and roll di nome e di fatto, Big Sandy (USA). Mentre la notte del 5 agosto, il dopofestival è al Mamamia con il Burlesque Show e il live di “rockabilly Ruby”, la portoghese Ruby Ann.

Tra gli appuntamenti più attesi del Festival ci sono il “Rock on the Hills” (1 agosto), anche noto come la “gita al castello” che porta i fan in trasferta nel borgo di Corinaldo; il Rock and Roll Revue (6 agosto) con staffetta di star accompagnate da una travolgente big band, la Abbey Town Jump Orchestra; il Big Hawaiian Party on the beach (4 agosto), la più grande festa in spiaggia dell'estate marchigiana e non solo.
Come sempre, la giornata del “Summer Jamboree” inizia a mezzogiorno, quando si attiva la consolle del Mascalzone, e fino alle 18, con i piedi sulla famosa spiaggia di velluto, si potrà ascoltare la selezione di dj Red Moon, Rocketeer e Willy.
Per chi voglia imparare a ballare, c'è il Dance Camp internazionale, dal 30 luglio al 2 agosto, con classi dalle 12 alle 18 (di Collegiate Shag, Lindy Hop, Balboa, Boogie, Jive, Solo Jazz & Charleston, info 366.3932136). Nuove specialità, nuove location in centro, nuovi insegnanti, nuove modalità di iscrizione. Altrimenti, ci sono le divertenti lezioni di ballo gratuite all'Unicredit Stage tutti i giorni dalle 18 alle 19.

Il palco ai Giardini della Rocca è anche quello dove si alternano djs e live set, da ascoltare godendosi il via vai nel vicino Vintage Market o facendosi sorprendere dalle esibizioni improvvisate tra i tavoli del vicino Cajun & Tex Mex Diner. Il 30 luglio, l'Unicredit Stage ospiterà il live degli Hot Jumpin’ Six (D) dalle 20 alle 22.30. Dalle 19 e fino alle 01.30, i dj che si alterneranno in consolle sono dj At’s Crazy Record Hop, dj Lola Terry, dj 10 Inch Wonderboy. Il Rockin' Village con tutte le sue attrattive diffuse tra Giardini Rocca, piazza Manni, piazza del Duca e piazza Simoncelli (espositori di modernariato e memorabilia in arrivo da tutto il mondo, il park di auto e moto d'epoca pre 1969), è attivo dalle 18 alle 01.

Per tutta la durata del Festival, in piazza del Duca ci sarà anche il Travel Ink Tattoos Studio (UK), il favoloso studio per tatuaggi che Greg Gregory ha ricavato in un bellissimo airstream d'epoca in perfetto stile Fifties.
Inoltre, dal 30 luglio al 7 agosto, si potrà visitare la mostra “Burladies”, con fotografie di Giovanni Cocco (a cura di Deanna Richardson), allestita nella Sala Conferenze Giardino del Fico di Palazzetto Baviera, aperta dalle 19 alle 00.30.

Nessun commento:

Posta un commento