Comunicazione di servizio: il blog non è più attivo e aggiornato dal 22 ottobre 2015

Questo blog (non ufficiale!) è dedicato al festival di cultura e musica dell'America degli anni '40 e '50 che si svolge tutti gli anni in agosto a Senigallia - Riviera Adriatica.
Reportages, news, programmi, personaggi, racconti, appuntamenti e pensieri sparsi con un unico comune denominatore:
il (mio) Summer Jamboree!
Google
 

venerdì 2 agosto 2013

Vera leggenda del rock and roll, Duane Eddy arriva per la prima volta in assoluto in Italia, grazie al "Summer Jamboree"

È il 1960. Il popularity poll del britannico “New Musical Express” decreta Duane Eddy “the World's outstanding musical personality”, la più importante personalità musicale al mondo. Dietro di lui, al secondo posto della classifica popolare, addirittura scalzato dalla vetta, figura Elvis Presley. 
Leggenda del rock and roll anni Cinquanta, che con il suo stile personale e la sua capacità innovativa ha seminato influenze per le generazioni successive, il chitarrista statunitense Duane Eddy arriva in esclusiva al “Summer Jamboree” di Senigallia (Marche – AN), sabato 3 agosto, ospite sul palco del Foro Annonario. È la prima volta in assoluto che si esibisce in Italia. 

Il nome di Duane Eddy è legato alla twang guitar che ha lasciato tracce udibili in tutta la storia della musica. Basti pensare alla twangy guitar di Bruce Springsteen in “Born to run” o alle eco twangy che si rintracciano in canzoni dei Beatles (George Harrison e Paul McCarthney sono suoi grandi fan e l'hanno coinvolto in diversi progetti e incisioni alla fine degli anni Ottanta), dei Creedence Clearwater Revival, Chris Isaak tra gli altri. 
Duane Eddy fu infatti il primo a inserire il riverbero nel rock and roll, quel suono basso lavorato allora con le prime tecnologie dell'elettrica, che ha il sapore del wild west e delle frontiere del rock and roll. Questo suono, ottenuto attraverso il picking sulle corde basse di una Gretsch® 6120 Chet Atkins Hollow Body, con l'utilizzo del tremolo e di un effetto eco, divenne il suo marchio di fabbrica, oltreché quello della generazione a seguire. “Duane Eddy was the front guy, the first rock and roll guitar god”, ha dichiarato una volta John Fogerty dei Creedence Clearwater Revival.

Nel 1994 entra a far parte della Rock and Roll Hall of Fame e nel 2008 nel Musician Hall of Fame
Il suo "Have Twangy Guitar Will Travel" del 1959 è uno degli album leggendari del rock and roll. Resta in classifica per 82 settimane, raggiungendo la posizione numero 5; lancia ben 5 hit, tra cui “Rebel Rouser”; è il primo a essere registrato in stereo e nel 1999 viene ripubblicato in edizione speciale per il quarantennale. 
Tra la fine degli anni Cinquanta e l'inizio dei Sessanta, Duane Eddy mette a segno quindici singoli da classifica. Compone anche per il cinema e la televisione. Canzoni come “Rebel Rouser” vengono usate per la colonna sonora di film importanti, tra cui spicca “Forrest Gump”. Con oltre 100 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, è il musicista strumentista di maggior successo nel rock and roll di quell'epoca.

Duane Eddy nasce nello stato a Corning (New York) nel 1938 e si trasferisce presto a Phoenix con la famiglia, dove un demo della sua musica finisce nelle mani di un produttore e di un dj locale che ne intuiscono la novità e il talento. 
Lo stile di Duane Eddy è un mix di rock and roll contaminato da country, jazz, gospel e giocato su melodie di poche note, pizzicate e lasciate riecheggiare su corde basse. 
Si è cimentato anche con il surf e con cover di Bob Dylan in versione strumentale. “Cannonball”, “Rebel Rouser”, “Forty Miles of Bad Road” sono alcuni tra i suoi successi.

Nessun commento:

Posta un commento